Utente 285XXX
Buongiorno a tutti i dottori,
premetto che cio che e' successo e' stata la cavolata piu grande della mia vita fino ad oggi, e mi sto dannando l'anima per questo errore.
Mi spiego meglio, ho conosciuto un ragazzo con il quale ho avuto 3-4 rapporti sessuali (orali per entrambi, solo 1 anale non protetto, io attivo) la settimana scorsa. Non abbiamo mai raggiunto l'eiaculazione in nessuno dei rapporti. Questo ragazzo mi dice in seguito di essere sieropositivo. Da quel momento la mia vita si e' azzerata, la paura fondata di aver contratto il virus e' molto forte e non riesco piu a vivere la quotidianeta' come prima... Lui mi disse di essere in terapia da anni, ha "negativizzato" il virus (ho visto le analisi, <20 copie/mm) e mi ha detto che da recenti studi ancora in atto non ci sono stati casi di contagio grazie a questa terapia che segue. Sono poi andato da una dottoressa sperando potessi fare qualcosa appena dopo averlo saputo (3 giorni fa); lei mi disse che una profilassi sarebbe stata inutile, anche se ha lasciato a me la scelta se farla o meno. Lei, valutando il caso, mi disse che la probabilita' di essere stato contagiato e' pressoche nulla, sia per la "negativita" forzata dalla terapia del mio partner, sia per una mia parziale circoncisione, sia per il fatto che non c'e mai stata eiaculazione.

Io non so piu cosa pensare, ho cominciato a prendere le pillole che la dottoressa mi ha dato (stessa terapia del mio partner, tra cui truvada) ma non credo che ormai possa essere piu d aiuto.... Devo smettere ora che ancora sono in tempo? Ho paura, vorrei avere delle rassicurazioni almeno nel frattempo che passi un mese per fare il primo test... Qualsiasi altra info sia utile, chiedetemi.

Grazie in anticipo

[#1] dopo  
Dr. Stefano Battaglini

36% attività
0% attualità
12% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 48
Iscritto dal 2007
Direi che come giustamente detto dalla collega, le possibilità di contagio sono bassissime, purtroppo la certezza assoluta non gliela può dare nessuno, deve aspettare di fare il test.
Un saluto
Dr.Stefano Battaglini
Specialista in dermatologia e venereologia
www.stefanobattaglini.it

[#2] dopo  
Utente 285XXX

La ringrazio intanto per la risposta...
In questi ultimi due giorni sto verificando alcuni dei sintomi tipici della gonorrea/clamidia, soprattutto perdite per lo più continue di liquido trasparente dal glande, anche se senza irritazione o difficoltà ad urinare etc...
In caso avessi contratto questa MST, di quanto si alza la probabilità di aver contratto anche l HIV e perché aumenta tale possibilità? So che è inutile cercare certezze ma almeno vorrei essere informato sulle conseguenze dei miei errori.

Grazie in anticipo