Utente 374XXX
Salve, ho contratto la mononucleosi una settimana fa ma purtroppo non mi sono stati somministrati gli antibiotici giusti e i medici non hanno capito subito che fosse mononucleosi, quindi in una settimana sono un po' peggiorata.. Ora la sto curando e facendo una visita dall'infettivologo mi è stato detto di avere il fegato con epatite, causata da mononucleosi.. Mi è stato detto di fare assoluto riposo e mi è stata raccomandata una dieta da fare in modo da non sovraccaricare il fegato.. Ora, posso sapere se questa cosa al fegato e' grave e se devo preoccuparmi? E tra quanto potrò tornare a scuola?

[#1] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
Gentile Signora,
la mononucleosi è determinata dal virus di Epstein - Barr, della famiglia degli Herpes virus.
Come tale non risente della terapia con antibiotici.
La malattia, se manifesta clinicamente come nel suo caso, si accompagna ad angina di gola (faringotonsillite che può richiedere 10 giorni di terapia antibiotica se il tampone faringeo evidenzia la presenza dello S.Beta Emolitico A, EVITANDO ASSOLUTAMENTE L'AMPICILLINA E I SUOI PROFARMACI), ingrossamento più o meno marcato della milza e classicamente una epatopatia di lieve entità, non preoccupante, che non cronicizza mai, e che si risolve con la risoluzione della malattia.
Anche la restrizione dietetica, se si esclude l'alcool, è superflua: certo prediliga cibi semplici e di facile digestione, i carboidrati e le proteine.
E' una malattia autolimitante, diffusissima, noiosa ma non pericolosa.

I sintomi scompaiono in circa 30 giorni.
Quando si sentirà in forma potrà tornare alla sua quotidianità, scuola compresa.

Buona e pronta guarigione!
Cordialmente.
Dr. Vincenzo Caldarola.
Medico - Chirurgo.