Utente 158XXX
Salve
sono una ragazza di 23 anni (login di un mio amico) e attualmente sto da quasi due anni con un ragazzo di 25 anni.
Qualche giorno fa mi ha confessato un suo problema in famiglia che mi ha abbastanza scioccato.
Sua madre ha da molti anni l'epatite c (almeno da quando lui era piccolo), e suo padre ha l'epatite b presa durante il militare.
Lui mi da detto che è sano anche se sono circa due anni che non si controlla. E' molto sicuro della sua salute perché dice che in famiglia stanno molto attenti, infatti usano spazzolino e rasoi diversi, non bevono mai dallo stesso bicchiere e altri accorgimenti vari.
Io non so come comportarmi, ho molta paura di questa situazione perché penso che potrebbe contrarre la malattia e di conseguenza contagiare anche me. Inoltre adesso non mi sento più tranquilla ad andare a casa sua perché peso che potrei essere contagiata in qualche modo, anche se devo dire sono state molto rare le visite in casa sua.
Vorrei che gentilmente mi diciate dei consigli su come comportarmi a riguardo perché sinceramente vorrei passare una vita normale con lui senza avere la paura costante di prendere la malattia.
Grazie per le eventuali risposte

[#1] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
Signora Cara,
ci sono milioni di famiglie che hanno uno o più componenti, per lo più i genitori o i nonni, con una epatopatia cronica HBV o HCV correlata. E a differenza del suo ragazzo non lo dicono.

Per l'Epatite B, teoricamente la più contagiosa delle due, esiste un vaccino: se non l'ha già fatto tra quelli obbligatori lo prenda in considerazione e ne parli con il Curante.

L'epatite C si trasmette con il sangue e non è neppure annoverata tra le MST: in ogni caso se il suo ragazzo non ne è portatore non vedo di cosa lei si preoccupi.
Può frequentare tranquillamente la sua casa, senza alcun rischio di contrarla.

Cordiali saluti.

Dr. Vincenzo Caldarola.
Medico - Chirurgo.

[#2] dopo  
Utente 158XXX

Dr. Caldarola la ringrazio per il suo intervento. Purtroppo ho ancora alcuni dubbi a riguardo che il mio medico di famiglia non è riuscito a dissipare del tutto.
Se si parla di portatore si intende che il virus si nasconde ma quindi dalle analisi esce fuori che è negativo il risultato giusto? Da quali analisi dunque si evidenzia se è portatore? E se non lo fosse, quali sono i rischi? Se si è portatori, si possono avere lo stesso dei figli senza che anche loro riscontrano l'epatite?E contagerebbe anche me?
Mi scuso per le troppe domande ma sono ancora abbastanza perplessa a riguardo.

[#3] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
Gentile Signora,
un portatore sano di Epatite B risulta SEMPRE positivo all'HBsAg!
Un portatore cronico di Epatite C risulta SEMPRE positivo al test per HCV!

Se una persona è sana la questione non si pone nè per l'HBV nè per l'HCV!

Le ho già detto che esiste un vaccino per HBV: sarebbe bene che lei lo facesse.

Lei sta costruendo castelli in aria su una presunta positività del suo ragazzo all'HCV e all'HBV.

Le chiedo: il suo stato immunitario nei confronti di questi virus lei lo conosce?
Se non lo conosce lo indaghi, parlandone con il curante.
Cordiali saluti.



Dr. Vincenzo Caldarola.
Medico - Chirurgo.

[#4] dopo  
Utente 158XXX

Ho fatto il vaccino per l'epatite B anni fa e questa mattina il medico curante mi ha prescritto di fare delle analisi più approfondite a riguardo.
La ringrazio ancora per la sua disponibilità

Cordiali saluti

[#5] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
Benissimo!
Se ha fatto il vaccino anti HBV ha un problema in meno!
Poteva dirlo prima.
Segua i consigli del suo Curante e stia serena.

Cordiali saluti anche a Lei.
Dr. Vincenzo Caldarola.
Medico - Chirurgo.