Utente 159XXX
Buongiorno,5 giorni fa mi sono recato da un proctologo per un fastidio in zona anale....il medico mi ha riscontrato dopo visita accurata una ragade anale cronicizzata e mi ha prescritto l'uso per 2 volte al giorno del PENTACOL 500 GEL RETTALE..ieri ho acquistato il prodotto e con mia immensa sorpresa mi son trovato nella confezione 20 tubicini MONODOSE.
Premetto che non riesco a contattare il medico ....a me sembrava che mi avesse detto di spalmarmi una falange di prodotto 2 volte al giorno...ma non ne sono sicuro...non e' che forse devo spalmarmi 2 tubetti monodose al giorno come scritto nel foglietto illustrativo?????..mi sembra ecessivo 2 tubicini monouso al giorno...cosa ne pensate???sara una falange di prodotto 2 volte al giorno??
grazie

[#1]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
A distanza non modifichiamo e non diamo indicazioni sulle terapie prescritte, nel suo caso, inoltre, perchè non siamo a conoscenza del motivo della prescrizione della Mesalazina per la cura della ragade anale cronica.
Probabilmente sarà: "una falange di prodotto due volte al giorno"
Ritengo indispensabile contattare il curante per una conferma.
Cordiali saluti.
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com

[#2] dopo  
Utente 159XXX

Buonasera!!!!!!!!
ho avuto la conferma...una falange di pentacol gel 2 volte al giorno.
Tale terapia mi e stata prescritta per 30 gg insieme ad un'applicazzione a mezzogiornata di antrolin.
NON e' indicato il pentacol per la ragada anale anteriore cronicizzata???
infatti leggo sul foglio altre indicazioni....

[#3]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Gentile Utente.
Le ripeto a distanza non è possibile fare commenti sulla terapia prescritta e come le avevo già scritto: non siamo a conoscenza del motivo della prescrizione di Mesalazina per la cura della ragade anale cronica.
La ragade di solito è posteriore, quelle anteriori potrebbero riconoscere una causa diversa e non richiedere la terapia "classica" .
Chiarisca con il proctologo il motivo di questa prescrizione.

Cordiali saluti.
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com

[#4] dopo  
Utente 159XXX

Mi scusi..solo una domanda....quali sono generalmente le cause di una ragade anale ANTERIORE?????

[#5]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Nelle donne si manifesta anteriormente nel 10% circa dei casi, raramente nell'uomo.
Quando la ragade è anteriore o in altra sede può essere il sintomo di altre patologie come, il Morbo di Crohn, la rettocolite ulcerosa, il linfogranuloma venereo o altre malattie sessualmente trasmesse e non ultime di neoplasie anali.
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com

[#6] dopo  
Utente 159XXX

,Gentili dottori,riepilogo la mia storia,
A seguito di una visita dal proctologo mi viene diagnosticata una ragade anale cronica anteriore e segni di una lieve proctite, a cui segue cura con antrolin e pentacol 500 gel rettale.
Alla successiva visita di controllo si riscontra che la ragade anteriore cronica non e' migliorata.
Viene consigliata la sua rimozione chirurgica.
Prima di cio' il proctologo data la proctite da n.d.d....data una ragade anale senza ipertono dalla localizzazzione anomale(anteriore). e dato che soffro di colon irritabile,mi dice che prima di efettuare l'intervento devo sottopormi ad una colonscopia per escludere ibd (CROHN PERIANALE O SIMILARI).

15 giorni fa, faccio la colonscopia di cui riporto il referto:
Esame condotto fino a150 cm dal m.a.(si visualizza fondo cecale):attualmente presenza di flogosi mucosa aspecifica del retto (BIOPSIA MIRATA); non altri rilievi mucosi patologici in atto, a carico del colon esplorato.
CONCLUSIONI: Proctite da n.d.d.(IN ATTESA DI ESAME ISTOPATOLOGICO).

OGGI ho ritirato l'esame istologico che dice:

ESAME MACROSCOPICO
A-2frustoli bianco grigi di cm 0.3 x 0.2
Il materiale e' mstato esaminato ed incluso in toto.
Eseguito da C.FNT-P.MRL

ESAME MICROSCOPICO
A- Frustoli di mucosa rettale che mostrano elementi ghiandolari architetturalmente nei limiti morfologici della norma e con attivita mucipara sostanzialmente conservata.
Nella lamina propria sono presenti focali stravasi ematici e lieve infiltrato infiammatorio misto,
Eseguito da L.LGR

DIAGNOSI
a- Proctite cronica lieve
Eseguita da L.LGR
M-43000

Con questa diagnosi e questi 2 referti posso escludere CROHN PERIANALE O SIMILARI??????
o questa proctite cronica lieve deriva da una IBD?????

GRAZIE

[#7]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
L'istologia descrive una infiammazione con caratteristiche non ascrivibili al Crohn.
Non è una IBD.
Prego.
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com

[#8] dopo  
Utente 159XXX

Dunque se non ascrivibile al crohn,neanche alla retticolite ulcerosa???
ma da cosa puo essere dovuta questa proctite cronica lieve???premetto che sono eterosessuale dunque non ho mai praticato sesso anale.
grazie

[#9]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Si! Non è una IBD.

Dovrebbe chiederlo a chi l'ha in cura ed ha avuto modo di visitarla e raccogliere la sua storia clinica, anche un prolasso rettale interno ed una coprostasi possono essere responsabili di processi infiammatori cronici rettali, da segnalare ancora farmaci,allergie alimentari,malattie sessualmente trasmesse, etc. etc.

Prego.

Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com

[#10] dopo  
Utente 159XXX

mi scusi dottor D'oriano...per quanto riguarda malattie sessualmente trasmesse...non ho mai avuto nessun tipo di rapporto anale!!!questo esclude che la proctite sia causata da una mst mi sembra...o sbaglio?????????
buonaserata

[#11]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Direi di si!
Buona sera anche a lei.
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com

[#12] dopo  
Utente 159XXX

Gentili medici RIPROPONGO l'esito dell'esame istologico in quanto per sbaglio scrivendolo la prima volta mi sono accorto che ho saltato una riga.

ESAME MACROSCOPICO
A-2frustoli bianco grigi di cm 0.3 x 0.2
Il materiale e' mstato esaminato ed incluso in toto.
Eseguito da C.FNT-P.MRL

ESAME MICROSCOPICO
A- Frustoli di mucosa rettale che mostrano elementi ghiandolari architetturalmente nei limiti morfologici della norma e con attivita mucipara sostanzialmente conservata.
Nella lamina propria sono presenti focali stravasi ematici e lieve infiltrato infiammatorio misto,sparso, non aggressivo sulle strutture ghiandolari.
Eseguito da L.LGR

DIAGNOSI
a- Proctite cronica lieve
Eseguita da L.LGR
M-43000

Con questa diagnosi e questi referto posso escludere CROHN PERIANALE O SIMILARI e RETTICOLITE ULCEROSA??????
o questa proctite cronica lieve deriva da una IBD?????

GRAZIE

[#13]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Si!
Non è una IBD.
A distanza non possiamo esserle ulteriormente di aiuto.
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com