Utente 387XXX
gentile staff . a seguito di un malore (tachicardia e mancanza di forze) fatti i dovuti accertamenti ecografia e analisi sangue . mi e stata diagnosticata una tiroidite cronica autoimmunitaria . valori
FT4 9.54 TSH 5.51 . successivamente accusando dolore alle ghiandole del collo mi sono fatta prescrivere le analisi per la mononucleosi . valori VCA IgG 3.39 . VCA IgM Positivo 0.44 . note: campione 0.44 cutoff 0.19 . premetto che questo ultimo anno sono caduta inciampando (come non avessi piu i riflessi pronti) ben 2 volte riportando anche seri danni fisici . inoltre sono confusa e fisicamente spossata da non riuscire piu a volte a stare in piedi . cosa che non mi posso permettere perche lavoro e anche tanto . siccome cosi non posso andare avanti e non vorrei risolvere tutto con l'eutirox che risolve solo il sintomo ma non la causa . vi chiedo gentilmente di aiutarmi a capire in che modo poter eliminare il virus della mononucleosi che so essere una probabile causa dello stato disastroso della mia tiroide e di conseguenza di tutto il mio malessere .

[#1] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
Gentile Signora,
premesso che i valori che riporta, IgM anti VCA di 0.44 su un cut off di 0.19, possono dipendere da una interferenza sul test degli anticorpi anti tiroide, dato che riferisce una tiroidite autoimmune ma non posta nè gli anti TPO nè gli anti TG, con i relativi range di riferimento, credo che la mononucleosi e la sua tireopatia autoimmune siano due entità nosologiche distinte e non correlate.
Non ci dice se l'FT4 e il TSH che riporta sono dosati sotto terapia con Eutirox, a che dosaggio, e soprattutto omette il range di riferimento che cambia a secondo della metodica usata.
Pare tuttavia che lei sia in accettabile compenso.
La sua tireopatia autoimmune seguirà il suo corso ed è probabile che ella debba prendere l'eutirox a vita al dosaggio che la renda eutiroidea.
Mi chiedo dove sia il problema. Si porrebbe le stesse "paturnie" se dovesse fare una terapia ormonale sostitutiva per la menopausa?
In quanto alle cadute, credo proprio che ella sia molto stanca e stressata nel corpo e nella mente. Mediti la possibilità di un periodo di meritato riposo.

Se vuole mi tenga informato.

Cordiali saluti.
Dr. Vincenzo Caldarola.
Medico - Chirurgo.

[#2] dopo  
Utente 387XXX

grazie mille innanzitutto per la sua immediata risposta . ho sbagliato in effetti omettendo i valori di riferimento credendo che fossero standard . e cercando di essere il piu sintetica possibile . non sto prendendo ne ho preso ancora eutirox . dato che e uscito fuori il problema della mononucleosi probabilmente pregresso alla tiroidite . e vorrei in primis liberarmi della suddetta . poiche prima di avere tali patologie ero un treno come si suol dire anche se stressatissima da sempre ma in forma splendida seppur gia in menopausa da circa 4 anni ora non sono piu io . le scrivo i risultati completi delle analisi
fatte in data 20.5.2015
profilo tiroideo:
metodo chemiluminescenza. esito. u/m. int riferimento

antitireoglobulina. 22.80. UI/mL. <58.5
lumipulse 1200
FT3. 4.64. pmol/L. 3.50-6.50
lumipulse 1200
antiperossidasi tiroidea. 4.20. UI/mL. <31.5
FT4. 11.79. pmol/L. 10.3-22.0
TSH. 5.19. mUI/ml. 0.308-3.074

fatte in data 25.7.2015
Mononucleosi
Anticorpi
immunoturbidimetrico-chemilumiscenza
VCA IgC. 3.39. index. <0.21=Ab assenti
Elisa
VCA IgM. Positivo 0.44. assenti
Elisa
Note: campione 0.44 cutoff 0.19

ripetute analisi profilo tiroideo
metodo chemiluminescenza
FT4. 9.54. pmol/L. 10.3-22.0
lumipulse 1200
TSH. 5.51. mUI/ml. 0.308-3.074
lumipulse 1200

la ringrazio moltissimo dell'interessamento e per lo splendido e impagabile lavoro che state svolgendo e rimango in attesa di notizie cordiali saluti

[#3] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
Carissima Signora,
è tutto molto più chiaro.
Ella ha avuto una tiroidite autoimmune ma attualmente il processo è spento.
Tuttavia la tiroide non funziona più come dovrebbe e lei è francamente ipotiroidea.

I sintomi che avverte (astenia, svogliatezza etc) sono imputabili esclusivamente all'ipotiroidismo: la mononucleosi c'entra nulla.

E' necessario che inizi al più presto la terapia sostitutiva con Eutirox e vedrà che poi mi dirà che si sente di nuovo un treno ad alta velocità.

Quindi lunedì vada dal Curante o dall'endocrinologo che la segue e inizi, senza indugio e senza paura alcuna, la terapia tiroidea sostitutiva.

Mi faccia sen'altro sapere.
;-)
Buon week - end!
Dr. Vincenzo Caldarola.
Medico - Chirurgo.

[#4] dopo  
Utente 387XXX

ringrazio nuovamente per l'immediata risposta - e mi scusi l'insolenza ma mi chiedevo come mai ho questa tiroidite da cosa puo essere dipeso? restando intesi che piu prima che poi dovro sicuramente prendere eutirox - quest'ultimo a lungo andare mi potrebbe creare problemi collaterali? e dato che eutirox cura sicuramente in maniera egregia il sintomo ma non la causa e se la causa fosse ancora in giro nel mio fisico non potrebbe concausare danni ad altri organi cosi come ha fatto con la mia povera tiroide? con l'occasione e approfittando del fatto che tra le sue specializzazioni come vedo c'e anche la cardiologia - e dato che in seguito al mio malore ho fatto anche esami cardiologici - mi permetto di inviarglieli di seguito - facendo inoltre presente che circa 2 anni fa il medico della palestra a differenza degli anni precedenti facendomi un'elettrocardiogramma mi disse che aveva notato qualcosa di anomalo e quindi di fare accertamenti e comunque che non avrei potuto fare attivita agonistiche

data 19.5.2015
sommario anamnestico cardiologico - non evidenza anamnestica di cardiopatia ischemica

terapia in uso: non assume farmaci cardiovascolari
allergie: nega

fattori di rischio: fumo (p.s. fumo solo 5 sigarette al giorno di tabacco naturale)

Presentazione clinica/EOC:
riferisce cardiopalmo ipercinetico associato a valori tensivi medio-bassi A.C.R.; non segni di congestione polmonare;non evidenza di sovraccarico idrico periferico;torace normoespansibile;basi polmonari normomobili;FVT normotrasmesso;SCP; MV fisiologico. PA 110/60mmHg

indagini strumentali

elettrocardiogramma:
ritmo sinusale 80/bpm:non evidenza di danno miocardico

ecocardiogramma:
ventricolo sn nei limiti (DTD=44mm); spessori parietali nei limiti; FEVsn=66%;non deficit evidenti della cinetica regionale;non evidenza di miocardio non compattatao; atrio sn nei limiti;sezioni dx nei limiti;aorta tricuspide;disomorfismo mitralico;rigurgito mitralico lieve;rigurgito tricuspicale lieve PAPs stimata: <36mmHg;scollamento dei foglietti pericardici

sono in attesa di essere chiamata per mettere l'holter per 2 giorni

ringrazio nuovamente e contraccambio sentitamente il buon week-end - cordiali sauti

[#5] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
Gentile Sig.ra,
lei ha avuto come milioni di persone in italia, una tiroidite autoimmunitaria che ha provocato la distruzione del parenchima.
Indietro non si torna: attualmente lei è chiaramente in ipotiroidismo scompensato (ha oltre 5di TSH) ed è necessario che assuma l'ormone che la tiroide non è più in grado, e non sarà più in grado di produrre a sufficienza.
La terapia con Eutirox non solo non è un sintomatico ma è essenziale per la sua buana salute e per la cenestesi: valuti che la assenza della funzione tiroidea provoca nel tempo danni all'apparato cardio - vascolare, facilitando i processi di ateromasia e l'infarcimento di grasso del cuore, per andare nel concreto.
La dietrologia è inutile: potrebbe essere stato il Virus di EB a innescare il proceso autoimmunitario, potrebbe essere stata una patologia autoimmunitaria pura contro la tiroide: il dato è che la sua tiroide per ora funziona poco e probabilmente funzionerà sempre meno.
Le ho dato un consiglio: lei è libera di accettarlo oppure no.

In quanto al consulto cardiologico:

-se tiene alla salute del suo cuore smetta di fumare: che siano 1 - 5 - 10 - 20 sigarette al giorno, il fumo di tabacco è un grave fattore di rischio cardiovascolare, di coronaropatia, di stroke, oltre che di tumori di vari organi. Diversamente in modo ossimorico si preoccupa di una Haschimoto e dell'Eutirox ma contuinua ad avvelenarsi quotidianamente.

-Non so a quale anomalia ECGrafica si riferisse il suo medico sportivo che le ha inibito l'idoneità: io devo prendere per buono quello che leggo e vedo un referto di un tracciato che non segnala nulla di anomalo.
L'EOC viene riportato come normale. Ne prendo atto.
L'ecocardiogramma:
-fatico a comprendere cosa voglia indicare il collega con "non evidenza di miocardio non compattatao" che non è una definizione codificata per un ecocardiografista. Esiste il miocardio apparentemente non compatto o addirittura disfatto?
-Fatico a comprendere in cosa consista un dismorfismo mitralico: un LAM o un LPM prolassanti? Alterazioni dell'anulus valvolare? Cooptazione dei lembi alterata?
-Lo scollamento dei foglietti pericardici è una affermazione "bufala": significa che il collega ha individuato qualche punto in cui il liquido fisiologico pericardico permette di vedere i due foglietti, che devono essere liberi di scivolare l'uno sull'altro!
- I jet mitralico e tricuspidalico sono, da come descritti, privi di significato clinico, tanto da essere definiti lievi.
-La pressione Arteriosa in arteria polmonare (PAPs) che viede data < a 36 mmhg(?), è comunque al valore alto del range di normalità che va da 15 a 30 mmhg: probabile che ella sia affetta da una BPCO legata al fumo e questo è un motivo in più per smettere immediatamente. Un RX torace potrebbe essere utile:ne parli con il curante.

Spero che la refertazione dell'Holter ECG/48h, non sia affidata al sofware del computer e che in ogni caso il refertatore si prenda la briga di verificare de visu eventuali anomalie o artefatti segnalati sul tracciato.

Infine le consiglio una prova da sforzo, al cicloergometro o al tapis roulant, prima di iniziare la improcastinabile terapia con Eutirox, anche al fine di decidere se partire con 0.25 o 0.50mcg.
Anche di questo parli con il medico che la segue.

La saluto con vivissima cordialità, sperando di esserLe stato utile, con tutti i limiti del consulto telematico.
V.C.

Dr. Vincenzo Caldarola.
Medico - Chirurgo.

[#6] dopo  
Utente 387XXX

ringrazio per la disponibilita e chiarezza - avrei qualche delucidazione da richiedere ancora ma non voglio approfittare oltre della sua cortesia - le posso solo dire che mi ha convinto nell'uso dell'eutirox- passi un bel WE - ci risentiamo la prossima settimana - cordialmente