Utente 399XXX
Buonasera dottori, sono una ragazza di 27 anni con problemi di Candida da quasi 5. Il primo episodio l ho avuto nel 2011, curato dopo tre mesi in quanto subito non diagnosticato dai medici. Dopo qualche mese di cura con ovuli il problema era diminuito, quasi risolto. Avevo sempre un po' di fastidi ma andava meglio. Nel 2012 la candida ha iniziato a cronicizzarsi , sotto cura con ovuli migliorava , ma appena smettevo avevo sempre dolore e bruciore . Non più però grandi pruriti come all'inizio. Nonostante avessi preso anche pastiglie di antimicotici orali prescritte dai ginecologi il problema non si risolveva . Nel 2012 da un tampone cervicale che prima non mi avevano mai fatto fare sono risultati anche clamidia ureaplasma ed enteroccocus fecalis. La clamidia curata con antibiotico è passata così come l enteroccocus, ma l ureaplasma no. I ginecologi mi hanno però sempre detto che non comportava problemi, che i miei sintomi erano dati dalla candida , e che la maggior parte delle donne ha l ureaplasma . Quindi non è stato più curato . Ora il ginecologo mi ha dato una cura di un anno con zoloder da 200 mg per un anno , è da luglio che faccio la cura , ma non ho nessun miglioramento , metto sempre gli ovuli falvin perché appena li smetto mi ritorna la Candida e il male . Anche i rapporti sono dolorosi . Ho letto che l ureaplasma può non far passare la candida , e così ? Ho chiesto al mio ginecologo ma mi ha detto che non c entra . Vorrei sapere se può essere invece quella la causa del mio problema e se eliminandolo ho speranza di guarire , e anche se i miei disturbi possono essere dati anche dal ureaplasma o da qualche altro microorganismo qualora fosse presente (ho prenotato un nuovo tampone cervicale negli ultimi risultava pero solo più l ureaplasma e spero sia ancora così ) . Nel caso l ureaplasma può avere comportato un 'infiammazione cronica che mi da problemi ? Se si c e modo di guarire ? Vi ringrazio molto per l attenzione che vorrete porgermi , spero mi rispondiate perché sono davvero disperata , questa candida sta rovinando la mia vita sotto vari aspetti . Vi ringrazio ancora molto e buona serata .

[#1] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
Salve,
intanto se ha un partner spero che sia stato ben trattato anche lui: diversamente con il fenomeno ping - pong la sua candidosi sarà eterna.
E vero che L'Ureaplasma Urealyticum fa parte della microflora residente in vagina, ma solitamente vine tenuto a bada dalla flora lattobacillare vaginale.
Se si altera tale equilibrio, ed è probabile che a motivo dell'uso degli antibiotici ciò sia successo, l'Ureaplasma diventa patogeno e può causare una vaginosi.
In tal caso va curato con farmaci adatti.
Per quanto concerne la Candida: non entro nel merito dell'opportunità di un trattamento per un anno con Fluconazolo.
Le faccio notare che una candidosi cronica merita che si indaghi sulla funzione immunitaria, specie su quella cellulo - mediata, e che si escludano patologie favorenti come il diabete e l'ipogammaglobulinemia.
Ma di questo il suo ginecologo sicuramente è al corrente.
Saluti,
Dr. Caldarola.
Dr. Vincenzo Caldarola.
Medico - Chirurgo.