Utente 198XXX
Salve, tempo fa avevo già scritto spiegando la mia situazione e avevo ricevuto una risposta chiara e esauriente dal dottor Caldarola (http://www.medicitalia.it/consulti/malattie-infettive/463240-malattie-veneree.html).
Ho chiesto al mio psichiatra di prescrivermi nuovamente gli esami del sangue delle MST (dopo sei mesi dagli ultimi), per sicurezza avrei voluto rifarli tutti, soprattutto quelli delle malattie trasmissibili anche con la sola saliva (ho tanta paura di poter infettare qualcuno col bacio, siccome per le altre cose cerco di usare sempre il preservativo); ma lui non ha ritenuto il caso di rifare quelli della mononucleosi, del citomegalovirus e Herpes 1-2, perché mi ha detto che, dagli esami passati, risulta che ho già sviluppato gli anticorpi (IgG) di questi virus. Per la mia ansia tendo a non fidarmi molto e avrei bisogno di capire:

1- se nei risultati degli esami, negli anti CMV IgG c'è scritto 0,3 (negativo) è vero come mi è stato detto che ho già contratto il virus in passato e quindi non posso più passarlo a nessuno? ( lo stesso vale per HSV 1/2 IgG: il valore risulta negativo ma lo psichiatra ha detto che se c'è l'asterisco ho già sviluppato gli anticorpi quindi non mi devo preoccupare)

2- quali sarebbero altre malattie trasmissibili col bacio più facilmente contraibili, di cui mi conviene fare gli esami del sangue?

Grazie

[#1] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
Salve,
nel precedente consulto mi ha detto solo che avrebbe eseguito gli esami presso il CSM ma io non ho mai preso visione dei risultati e dunque non mi posso esprimere.
Copi accurantamente gli esami che ha fatto con i risultati e vicino metta gli intervalli di normalità del laboratorio.
Potrò così fornirle una risposta puntuale che adesso non è possibile dare.
A presto,
Dr. Caldarola.
Dr. Vincenzo Caldarola.
Medico - Chirurgo.

[#2] dopo  
Utente 198XXX

Salve dottore, innanzitutto la ringrazio per la rapida risposta. Forse non mi sono espressa bene: ho citato il passato consulto solo per evitare di ripetere alcune informazioni (sulla mia situazione generale); ho citato il suo nome per ringraziarla ancora delle risposte chiare e esaurienti che mi aveva fornito, e nella speranza che mi rispondesse di nuovo lei :)
A marzo avevo fatto gli esami del sangue (tutti quelli che mi aveva consigliato lei), era risultato tutto a posto; ora a distanza di più di sei mesi ho dovuto farmeli prescrivere nuovamente, ma lo psichiatra non me li ha fatti rifare tutti perché, guardando i risultati dei test di marzo, mi ha spiegato che ci sono delle malattie che non posso più contrarre avendo già sviluppato degli anticorpi: mononucleosi, CMV e Herpes 1-2. Io però preferirei avere la conferma di un medico infettivologo perché non mi sento sicura. Soprattutto perché stavolta mi preoccupa di più l'ipotesi di poter passare qualcosa attraverso la saliva.
Le copio i risultati ma non in tutti ci sono gli intervalli di normalità di laboratorio, le ricopio esattamente come è scritto:

Ab anti CMV: S-IgG 0,3 (UA/mL)

Ab anti CMV: S-IgM negativo

HSV 1/2: S-IgG
Risultato: <2.3 * (U)
Interpretazione: negativo

HSV 1/2: S-IgM
Indice : 3,4
Interpretazione: negativo

Ab anti EBV: S-Anti EBNA IgG <3 (U/mL)
Interpretazione: negativo

Ab anti EBV: S-Anti VCA IgG 22,5
Interpretazione : positivo

Ab anti EBV: S-Anti VCA IgM 10,8
Interpretazione: negativo

La ringrazio molto della disponibilità.


[#3] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
Dica al suo psichiatra di leggere cio che c'è scritto alla voce "Interpretazione": NEGATIVO o POSITIVO
Ciò significa che delle malattie per cui è stata testata lei ha avuto in passato solo la mononucleosi.
Se il suo Psichiatra è presbite, e legge male da vicino, inforchi gli appositi occhiali per lettura.

Cordiali saluti,
Dott. Caldarola.
Dr. Vincenzo Caldarola.
Medico - Chirurgo.

[#4] dopo  
Utente 198XXX

Infatti pure io, che non ne so nulla, avevo capito così...ma lui mi ha spiegato in modo diverso (in breve ha detto che bastava ci fosse segnato un numero negli IgG, come 0.3 nel CMV, e significava che c'era la memoria anticorpale, in più nell'HVS c'era l'asterisco)...e per cui non era il caso di rifarli... quindi non è stata una svista la sua, mi ha proprio spiegato una cosa sbagliata...va be', meglio che gli psichiatri facciano solo gli psichiatri :)
battute a parte, io purtroppo ormai ho già fatto i prelievi, dunque non ho fatto CMV e HVS... per essere sicura di non poter passare niente solo col bacio, dunque, mi conviene farmi prescrivere anche questi?
Se ha la pazienza di rispondermi ancora vorrei chiederle:

1. è alta la probabilità che io abbia contratto questi virus, considerando che sono stata baciata da alcuni perfetti sconosciuti? (riguardo ai rapporti quasi tutti sono stati protetti...però non tutti...)

2. se decido di farmi prescrivere adesso anche questi esami (siccome ho letto che ad es nel caso di CMV spesso è asintomatico, l'unico modo per essere certa di non poterlo passare a nessuno è fare l'esame) ci sono altri esami riguardo ad altre malattie trasmissibili con la saliva che mi conviene fare? Per la mononucleosi posso stare tranquilla, anche se io in passato non ricordo di averla mai fatta?

La ringrazio molto

[#5] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
Signora cara,
si preoccupi delle malattie che possono passare a lei non di quelle che lei può passare al partner.
A parte la ignoranza infettivologica abissale del suo psichiatra, anche se lei fosse portarice latente di HSV I o II od entrambi il contagio non è possibile se non ha lesioni attive labiali o genitali.
Tenga conto che un'altissima percentuale di popolazione ha anticorpi contro HSV.
Se ha dubbi sulla mononucleosi è sufficiente il dosaggio degli anticorpi anti EBNA ed anti VCA IgM+IgG e saprà se ha avuto o non ha ancora avuto contatto con il virus della mononucleosi.
Parli con il suo curante.

Cordiali saluti,
Dott. Caldarola.
Dr. Vincenzo Caldarola.
Medico - Chirurgo.

[#6] dopo  
Utente 198XXX

La ringrazio molto della sua gentilezza. Cordiali saluti

[#7] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
Buona domenica a lei!!
Dott. Caldarola.
Dr. Vincenzo Caldarola.
Medico - Chirurgo.