Utente 433XXX
ho avuto un rapporto sessuale con una ragazza di santodomingo, durante l'atto sessuale si è rotto il preservativo e tirandolo subito fuori ho visto un pò si sangue sopra il glande, è durato pochissimo il contatto perchè mi sono lavato immediatamente.. c'è il rischio di infezione ?

[#1] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
Salve,
immagino che il sangue non sia suo ma della sua partner.
Se la quantità non era abbondante e sul glande non vi erano evidenti soluzioni di continuità della cute, il rischio è più teorico che reale.
Se deve tuttavia rimanere con il tarlo del dubbio è bene che esegua il test hiv, in Laboratorio, di IV generazione, a 30gg (97% di attendibilità) e a 90 gg (definitivo) come da linee guida Ministeriali.

Cordialità,
Dott. Caldarola.
Dr. Vincenzo Caldarola.
Medico - Chirurgo.

[#2] dopo  
Utente 433XXX

grazie della risposta Dr. Caldarola, si, il sangue era della mia partner. La quantità di sangue sul glande era poca, non ho capito cosa significa "sul glande non vi erano evidenti soluzioni di continuità della cute" , mi potreste spiegarmelo in parole povere. grazie della gentilezza.
cordiali saluti.

[#3] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
Se non aveva ferite o abrasioni o graffi o qualunque cosa che interrompesse l'integrità del rivestimento del glande.

Buona giornata,
Dott. Caldarola.
Dr. Vincenzo Caldarola.
Medico - Chirurgo.

[#4] dopo  
Utente 433XXX

non aveva nessuna ferita, e non aveva nessuna perdita. quando ho sentito che il preservativo si è rotto ho visto che c'era un pò di sangue sul glande e mi sono preoccupato

[#5] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
E quindi, mi dica, come posso aiutarla oltre che con le risposte già fornite?

Saluti,
Dott. Caldarola.
Dr. Vincenzo Caldarola.
Medico - Chirurgo.

[#6] dopo  
Utente 433XXX

vorrei sapere se con questo contatto glande sangue ci possa essere il rischio di prendere il virus. vorrei capire se il virus si prende se dovesse esserci il contatto con sangue e sangue o basta soltanto il contatto pene/glande sangue..

[#7] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
Ora che le ho chiarito che significa lesioni di continuità, torni alla replica#1 e se la rilegga attentamente.
Non possiamo dare più volte le stesse risposte, anche perchè servirebbe a nulla.
Saluti,
Dott. Caldarola.
Dr. Vincenzo Caldarola.
Medico - Chirurgo.