Utente 413XXX
So che ci sono tanti consulti su questo argomento ma sto andando davvero in ansia e vorrei sottoporvi il mio caso in quanto in passato ho perso una persona cara a causa di Epatite c/trapianto fegato. Allora l'altra volta mentre sono andata dall'estetista, mentre mi limava le unghie mi ha escoriato il mignolino, ed è uscito un pochino di sangue (qualche goccia subito tamponata con ovatta, non è stata una ferita profonda). Io sono certa che la lametta non fosse sterile, a memoria non vi erano tracce di sangue secche, una macchiolina rossa che pottebbe essere smalto rosso, ed essendo tarda mattina probabilmente avrà avuto solo l'altra  cliente prima di me. Sono davvero preoccupata ed ansiosa, per favore aiutatemi. Posso essere stata infettata con il virus Epatite B o C?

[#1] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
Gentile Signora,
lei riferisce informazioni che non permettono di quantificare il rischio.
Parla di ferita superficiale, poi dice che a memoria non vi erano tracce di sangue secche e poi aggiunge che c'era una macchiolina rossa riferibile verosimilmente a smalto essiccato.
Conclude dicendo che lei è stata la seconda cliente della giornata.
Ora, a prescindere dal fatto che mi pare che lei stia facendo di un cerino un falò, e che il reale rischio sia percentualmente prossimo allo zero, le ricordo che l'estetista per essere in regola con la legge, è tenuta a sterilizzare i ferri del mestiere tra un cliente e l'altro.
Se la sua lo faccia non lo so: piuttosto che vivere nel dubbio glielo chieda esplicitamente.
Le fornisco anche un altro consiglio: acquisti dalla stessa estetista un set per la manicure, o quello che sia, che farà usare solo per lei e che a fine seduta si porterà a casa: e dica chiaramente che ha paura della trasmissione delle malattie.
Non c'è nulla di cui vergognarsi per questo: sono ben altri i motivi per cui ci si deve vergognare nella vita.
A mio avviso può stare tranquilla, comunque.
Mi faccia sapere se ha novità, e se vuole.
Buona giornata,
Dott. Caldarola.
Dr. Vincenzo Caldarola.
Medico - Chirurgo.

[#2] dopo  
Utente 413XXX

Grazie mille dottoressa per la celere risposta. Intanto ho pensato di fare una segnalazione all'Asl perché ritengo che il posto non sia a norma (io sono certa che non avenga sterilizzazione tra un cliente e l'altro perché il laboratorio estetico è "a vista" e quindi io ho visto che la stessa lametta veniva usata su di me e sulla cliente precedente. Ora che sono consapevole dei rischi starò molto più attenta. Però se lei mi dice che sto esagelando le credo. Grazie ancora

[#3] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
Prego,
ma ho un aspetto così femminile in foto??
:-))
Saluti,
Dott. Caldarola.
Dr. Vincenzo Caldarola.
Medico - Chirurgo.

[#4] dopo  
Utente 413XXX

No assolutamente dottore mi scusi! È stato un errore del corettore automatico (io studio farmacia e il termine dottoressa lo uso molto di più! :)

[#5] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
Salve,
non si preoccupi.
La mia era una battuta.
Capita anche a me di cambiare "genere" ai pazienti, loro malgrado...
Buona giornata,
Dott. Caldarola.
Dr. Vincenzo Caldarola.
Medico - Chirurgo.

[#6] dopo  
Utente 413XXX

:))
Dottore non può immaginare, una mia amica non sta facendo altro che aumentare la mia ansia, perché a me ha detto che in questo modo (con la lametta dell'estetista non sterilizzata) si può trasmettere anche l'HIV. A me sembra davvero assurdo perché penso che sia necessario il sangue fresco, no? Mica virus può resistere in ambiente esterno e ci si può infettare in questo modo?

[#7] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
No signora stia tranquilla.
Dica alla sua amica che se ha problemi ipocondiaci o patofobici se li curi adeguatamente, ma non nevrotizzi chi le è accanto.
Buona domenica,
Dott. Caldarola.
Dr. Vincenzo Caldarola.
Medico - Chirurgo.

[#8] dopo  
Utente 413XXX

Grazie mille e scusi per il disturbo! Certo almeno così si tranquillizzerá anche lei!

[#9] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
Bene!
Buona domenica a entrambe.
Dott. Caldarola.
Dr. Vincenzo Caldarola.
Medico - Chirurgo.