Utente 451XXX

Buongiorno,
circa due mesi e mezzo fa, mi sono fatto masturbare da una prostituta; al momento dell'eiaculazione, la mia lingua ha toccato 'esternamente' la sua per qualche secondo.

Non avevo lesioni in bocca ( non evidenti quanto meno) , lei ovviamente non lo so, ma non ho sentito sapore di sangue. Ero abbastanza tranquillo in quanto leggendo qua è la, il bacio, anche con lingua, sembra una pratica sicura.

A distanza di circa due mesi, circa tre settimana fa, ho iniziato a soffrire di sudorazione notturna (lieve), temperatura 37.1 (misurata dall'ano), leggera nausea ( soprattutto qualche ora dopo i pasti ), ed ho notato in alcune circostanze di sentire un pò freddo mentre le persone al mio fianco no; da qualche giorno senti i polpacci deboli ed oggi anche il muscolo del collo sento un pò strano.

Sebbene il bacio sia, una pratica in linea teorica sicura, dati i sintomi ho paura di avere preso il virus HIV, e sono giorni che dormo una o due ore a notte per lo stress e la paura.

E' possibile che mi sia infettato con HIV ?

Grazie.

[#1] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
Salve.
La dinamica del rapporto consumato con la prostituta, masturbazione manuale e delicato sfioramento di punte linguali, non la pone a rischio di HIV.
La genesi dei suoi disturbi va cercata altrove, forse proprio nella convinzione di aver contratto l'HIV.
Io NON glielo raccomando, ma se il test può essere risolutivo non esiti ad eseguirlo anche perchè un HIV test di IV generazione le darebbe un risultato definitivo.
Smetta di misurare la temperatura rettale: non è più un neonato e tra l'altro 37.1 °C in sede rettale è una temperatura di un adulto sano.
Lavi il termometro e prenda, se necessario la temperatura ascellare.
Cari saluti,
Dott. Caldarola.
Dr. Vincenzo Caldarola.
Medico - Chirurgo.

[#2] dopo  
Utente 451XXX

Grazie dottore per la sua risposta.

Il test l'ho eseguito ieri al S.Raffaele di Milano e domani avrò il responso; nell'attesa non riesco a fare altro che continuare a cercare su internet conferme che i baci non trasmettono il virus; mi tranquillizzo quando leggo che non esistono casi in 'letteratura medica' di acquisizione hiv tramite bacio, ma poi mi agito quando leggo che se pure molto basso, esiste il rischio 'teorico'.

Spero, domani leggendo il risultato del test, di non entrare nella storia....


Grazie.

[#3] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
Stia tranquillo.
Non sarà studiato dai futuri medici sui testi di malattie infettive, nel capidolo relativo alle modalità di trasmissione dell'HIV.
Cari saluti,
Dott. Caldarola.
Dr. Vincenzo Caldarola.
Medico - Chirurgo.

[#4] dopo  
Utente 451XXX

Buongiorno dottore,

sono andato a ritirare gli esami ed il risultato è negativo :-)

Grazie ancora.

[#5] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
Di nulla!
La soddisfazione più grande per un Medico è dimostrare fattivamente al paziente che conosce la materia di cui si occupa.
Oltre che saperlo in buona salute. Come è lei.
Auguri e buona serata,
Dott. Caldarola.
Dr. Vincenzo Caldarola.
Medico - Chirurgo.

[#6] dopo  
Utente 451XXX

Buongiorno dottore,

mi ero tranquillizzato, ma la mia compagna ha avuto un ciclo anticipato di 9 giorni con seno gonfio il che mi ha rifatto cadere nelll'ansia; possono essere dei segni di una sieroconversione ?

Grazie.

[#7] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
Buonasera,
gentile utente ma lei, scusi la schiettezza, non ha mai pensato a consultare uno Psichiatra per curare le sue ossessioni ( non perchè sia matto) e migliorare la qualità della sua vita?
E' sieronegativo e associa un ciclo anticipato della sua compagna ad una sindrome da sieroconversione?!
La porti piuttosto a consulto dal suo ginecologo di fiducia.
Cari saluti,
Dott. Caldarola.
Dr. Vincenzo Caldarola.
Medico - Chirurgo.

[#8] dopo  
Utente 451XXX

Mi scusi, ma ho letto qui e là che in realtà il periodo sicuro per l'affidabilità sono tre mesi ed io il test l'ho effettuato a 60 giorni, quindi seppur abbastanza certo, mi rimane un piccolo dubbio, e la notizia del ciclo ritardato mi sta facendo preoccupare.

Mestruazioni anticipate possono essere un segno di un'infezione 'fresca' oppure capita in uno stadio più avanzato della malattia ?

So di poter risultare 'matto', ma anche il più minuscolo dubbio di aver infettato la mia compagna mi ha messo in uno stato di forte ansia.

[#9] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
Se ha le sue sicurezze, tratte da qua e da là, non sarò certo io ad imporle le mie che si basano su valutazioni scientifiche..
Caro utente faccia come crede.
Saluti cordiali,
Dott. Caldarola.
Dr. Vincenzo Caldarola.
Medico - Chirurgo.

[#10] dopo  
Utente 451XXX

dottore non ho sicurezze ma solo paure; come detto la sua precedente risposta ed il test negativo dopo 60 giorni mi avevano tranquillizzato ma proprio adesso il ciclo ritardato mi ha fatto spaventare, in quanto non ho capito se 40 c'è la sicurezza al 100% oppure ai 90 giorni.

Mi scusi per l'insistenza ma mestruazioni anticipate possono essere un segno di un'infezione 'fresca' oppure capita in uno stadio più avanzato della malattia ?

[#11] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
Guardi le mestruazioni anticipate sono un disturbo funzionale o patologico dell'apparato genitale femminile.
Da dove lei abbia tratto queste informazioni prive di fondamento scientifico io non lo so: ma non polemizzo su ciò che non è Scienza. Infatti lascio che un noto personaggio televisivo sorbisca la sua urina al mattino e non me ne curo.
In quanto al dubbio sul test ne faccia uno al mese per un anno: forse così si convincerà di essere sieronegativo.
Sempre che allo scadere dell'anno non legga in rete qualche altra fesseria e sia costretto a rifare per un altro anno mensilmente il test HIV.
Con ciò la saluto e la invito a considerare conclusa la mia consulenza.
Saluti cari,
Dott. Caldarola.
Dr. Vincenzo Caldarola.
Medico - Chirurgo.