Utente 280XXX
Buongiorno,


a dicembre ho avuto una CMV che mi ha procurato una moderata epatite. A distanza di 6 mesi ho di nuovo svolto le analisi del sangue - emocromo - nello specifico per controllare l'andamento dei linfociti che ancora non si sono stabilizzati. A differenza però delle precedenti analisi continuo a vedere una discesa dei neutrofili come vi indico qui sotto. Cosa ne pensate? E' preoccupante? L'infettivologo che mi ha visitato ad aprile mi ha detto che ci vogliono molti mesi per tornare alla normalità. Siete d'accordo o dovrei fare degli accertamenti?

LINFOCITI..................... RANGE NORMALE 25 - 40
19/06/2017 51,0 H %
" " 20/04/2017 55,5 H " "
" " 17/03/2017 54,0 H " "
" " 8/03/2017 60,2 H " "
" " 4/02/2017 62,5 H " "


GR.NEUTROFILI................. RANGE NORMALE DA 50 - 70
19/06/2017 38,6 L %
" " 20/04/2017 36,3 L " "
" " 17/03/2017 35,3 L " "
" " 8/03/2017 31,6 L " "
" " 4/02/2017 30,5 L " "


GR.EOSINOFILI................. RANGE NORMALE DA 1 - 4
19/06/2017 5,1 H %
" " 20/04/2017 3,7 " "
" " 17/03/2017 4,0 " "
" " 8/03/2017 2,8 " "
" " 4/02/2017 1,8 " "


Neutrofili.................... RANGE NORMALE DA 2.2 -7
19/06/2017 1,80 L mila/mmc
" " 20/04/2017 1,91 L " "
" " 17/03/2017 2,10 L " "
" " 8/03/2017 1,94 L " "
" " 4/02/2017 2,35 " "

Per il resto tutti gli altri valori sono nella norma

[#1] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
Salve,
non vedo criticità nei valori che riporta.
E' ovvio che dopo una CMVirosi clinicamente importante, ci possano volere mesi perchè la formula leucocitaria torni ad equilibrarsi.
Ciò peraltro, se lei clinicamente sta bene, non costituisce un problema.
Si tranquillizzi.
Cari saluti,
Dott. Caldarola.
Dr. Vincenzo Caldarola.
Medico - Chirurgo.

[#2] dopo  
Utente 280XXX

Grazie dottor Caldarola per la risposta. Io mi sento abbastanza bene, anche se ho un po' di stanchezza la mattina sulle gambe e braccia - diciamo non sono proprio in ottima forma, ma nemmeno male come quando avevo l'infezione nella fase acuta ( non riuscivo nemmeno ad alzarmi dal letto ).

Recentemente ho avuto un giorno di febbre con dieci giorni di catarro che sono riuscito a superare con aerosol (fluibron+clenil). Premetto che sono un allergico ed in primavera/estate soffro molto.

Se lei mi dice, come l'infettivologo, che servono mesi (lui parlava addirittura anche di un anno) per tornare alla normalità mi sento più sereno.

Ha qualche consiglio da darmi? L'infettivologo mi ha detto sempre di "bere molta acqua"

[#3] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
Salve,
si le confermo che può occorrere anche un anno.
Si tranquillizzzi.
Bere molto fa bene a tutti, dunque anche a lei: certamente non l'aiuta a ristabilire la formula leucocitaria.
Ma aiuta i reni a lavorare bene.
E' una abitudine che dovrebbe essere più diffusa.
Mangi anche molta frutta di stagione. Che è una otima fonte di vitamine in dosi giuste ed equilibrate.
Cari saluti,
Dott. Caldarola.
Dr. Vincenzo Caldarola.
Medico - Chirurgo.