mente  
Utente 420XXX
Salve gentili dottori, questa mattina ho eseguito un prelievo venoso per fare delle analisi di routine, mi era sorto però un dubbio al momento del prelievo l’addetto aveva l’ago in tasca e non in qualche apposito contenitore. L’ago descritto dopo aver tolto l’involucro di plastica lo ha inserito in un altro dispositivo sempre in plastica tutto questo suppongo sia il “prelievo sottovuoto” .
L’unica mia perplessità è che spero che l’ago che abbia preso dalla tasca era uno tra i tanti sterili che aveva lì per comodità e non che se lo fosse dimenticato in tasca da un prelievo precedente.... volevo un vostro parere grazie.

[#1] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
Salve,
gli aghi che si avvitano sulla camicia per il prelievo "sottovuoto" sono chiusi ermeticamente in un involucro di plastica con un sigillo che si strappa al momento dell'apertura del device.
Ago e camicia, dopo il prelievo, vengono smaltiti in appositi contenitori a prova di ago, che ovviamente non viene reincappucciato.
Perciò rimuova questo timore dalla sua mente e passi una serena serata.
Cordialità,
Caldarola.
Dr. Vincenzo Caldarola.
Medico - Chirurgo.

[#2] dopo  
Utente 420XXX

Grazie dottore gentile come sempre.
Tanti saluti e buona domenica.

[#3] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
Di nulla.
Buona domenica anche a lei.
Caldarola.
Dr. Vincenzo Caldarola.
Medico - Chirurgo.