Utente 398XXX
Salve, ho appena concluso un esame completo per malattie sessualmente trasmissibili e sono un po' preoccupato.

Ac. anti-HBs Ag 58 UI/L (Negativo: < 9.99)

Circa 25 anni fa feci un vaccino anti epatite (presumo B?) perché obiettore in croce rossa. Ho letto che il Ac. anti-HBs Ag non è specifico per i vaccinati ma per chi è affetto da epatite. E' vero? devo preoccuparmi e approfondire o si tratta di un falso positivo?

Premetto che al momento della vaccinazione 25 anni fa, non avevo ancora avuto rapporti sessuali e non faccio uso di droghe.

Grazie

RC

[#1] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
Salve,
il discorso è assai più semplice di quanto immagini.
Nei soggetti con HBs Ag a titolo protettivo, cioè che sono immuni dalla Epatite B, come lei, se si voglia accertare che l'immunità deriva dalla vaccinazione si esegue
HBc Ab
Se il Marker è negativo lei è immune per effetto del vaccino.
E sono certo che sia così.
Se è positivo per IgG lei ha contratto una forma clinicamente silente di Epatite, è guarito ed ha sviluppato l'immunità. Evento molto frequente ma nel suo caso molto inverosimile.
Ad ogni modo sia certo che lei non è malato di fegato e non può trasmettere l'HBV.
Non può neanche ammalarsi di Epatite Delta.
Cari saluti.
Dr. Caldarola.

[#2] dopo  
Utente 398XXX

La confusione è garantita in assenza di spiegazioni chiare, come la sua. Grazie.

Da quello che ho capito, "anti hbs-ag" positivo, indica la protezione da vaccino o infezione pregressa, "hbs-ag" positivo, indica un'infezione in corso. E' questo "anti" che va considerato, non è così?

Ho trovato altre risposte sul forum, ma la sua mi ha tolto ogni dubbio. Buona giornata.

[#3] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
Ci siamo intesi alla prfezione.
Lei è immune da HBV!
Ed è proprio quell'"anti" che glielo conferma!!
Sono contento di averle tolto ogni dubbio.
Passi un buon WE!
Caldarola MD