Utente 417XXX
Buongiorno,
vi chiedo cortesemente un parere sui risultati del prelievo fatto a mio figlio di 9 anni e mezzo. Premetto che il bambino ha avuto ad agosto scorso un episodio di febbre e faringite con tampone negativo allo streptococco, con aumento di dimensioni di un linfonodo del collo che non è ancora sgonfiato del tutto, sebbene un po' diminuito. Da quell'episodio il bambino ha accusato vari momenti di stanchezza, alternati a momenti di benessere. Il 20 gennaio ha avuto di nuovo faringite con febbricola a 37,5 per 3 giorni, seguita da altri 3-4 giorni di profonda stanchezza. Il 25 gennaio abbiamo eseguito il prelievo, il bambino era già sfebbrato ma ancora debole. Questi sono i risultati:
globuli bianchi (wbc) 10,81 (4,50-17,00)
globuli rossi (rbc) 4,55 (4,00-5,00)
emoglobina (hgb) 13,60 (10,50-15,50)
ematocrito 39,30% (42,00-52,00)
volume globulare medio (mcv) 86,60 (75,00-95,00)
contenuto medio di hgb (mch) 30,00 (27,00-36,00)
concentrazione media di hgb (mchc) 34,60 (32,00-37,00)
distribuzione vol. eritrocitario (rdw) 12% (12-17)
piastrine 283 (130-400)

granulociti neutrofili 64,40% (42,00-55,00)
linfociti 26,10% (38,00-59,00)
monociti 5,10% (4,00-11,00)
granulociti eosinofili 4,00% (2,00-8,00)
granulociti basofili 0,30% (0,00-1,50)

granulociti neutrofili 6,96 (1,30-8,50)
linfociti 2,82 (1,30-8,50)
monociti 0,55 (0,10-1,00)
granulociti eosinofili 0,43 (0,10-0,60)
granulociti basofili 0,03 (0,00-0,20)

ves 13 (2-28)

anticorpi vca igG 60,8 (<20 negativo, >20 positivo)
anticorpi vca igM 27,90 (<20 negativo, 20-40 dubbio, >40 positivo)

Potrebbe aver avuto la mononucleosi, forse ad agosto? Le igM dubbie cosa indicano? Inoltre ho notato che la percentuale dei neutrofili è superiore, mentre quella dei linfociti inferiore, invece i valori assoluti rientrano nei limiti, cosa significa?
Il bambino adesso è guarito del tutto dall'ultima febbre e sta bene, dice di non sentirsi stanco al momento, anche se il linfonodo uscito ad agosto rimane ancora palpabile.
Grazie

[#1] dopo  
Dr. Antonio Silvestri

24% attività
8% attualità
12% socialità
ASTI (AT)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2013
L'insieme della netta positività della IgM contro il virus EBV/VCA denota una chiara infezione in corso.I.l dato rende inutile l'interpretazione di IgM. Molto probabilmente si tratta effettivamente di monuneclosi che sta avviandosi a guarigione per cui dato che la mononucleosi può assumere anche forme gravi (per es.epatite) io mi regolerei cosi': se clinicamente il bambino sta bene,doserei di nuovo la IGg VCA specifica e mi regolerei di conseguenza,diciamo fra due mesi.Contemporanemente doserei le transaminasi GOT/GPT. Se invece il bambino dovesse continuare a stare male considererei altre possibili infezioni virali.
Dr. antonio silvestri , medico olistico

[#2] dopo  
Utente 417XXX

Buongiorno, la ringrazio della risposta.
Quindi lei pensa che la mononucleosi sia ancora in atto? Ma ho letto che nella mononucleosi i neutrofili dovrebbero essere bassi e i linfociti alti, mentre mio figlio ha il contrario. È possibile? Io pensavo che l'avesse presa a giugno e che ora fosse in via di guarigione.
Grazie

[#3] dopo  
Dr. Antonio Silvestri

24% attività
8% attualità
12% socialità
ASTI (AT)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2013
allora anzitutto volevo dire...netta positività delle IGg....Per quanto riguarda le altre osservazioni posso dire che i valori di laboratorio e le deduzioni relative (nel caso quanti neutrofili o quanti linfociti) non possno portare a deduzioni diagnostiche automatiche. Bisogna valutare il decorso,gli esami etc.Essere malati per un virus non significa che non sia in via di guarigione.La via di una guarigione passa attraverso vari stadi di una malattia.Non Le ho scritto un trattato cercando di dare indicazioni pratiche utili
Dr. antonio silvestri , medico olistico

[#4] dopo  
Utente 417XXX

La ringrazio molto, ho capito. Un'ultima domanda, se il bambino sta bene può fare attività sportiva?
Grazie