Utente 172XXX
SALVE HO AVUTO UN INFORTUNIO SUL LAVRO FRATTURA SCOMPOSTA III° E IV° METACARPO MANO DESTRA. OPERATO CON RIDUZIONE SINTESI CON VITI ALL'INTERNO DEI METACRPI TOTALE VITI ALL'INTERNO DELLA MANO 7. CICATRICE BEN VISIBILE SULLA MANO E VITI ALL'INTERNO CHE NON SO SE SARANNO RIMOSSE. AL III° IL DITO HA DELLE FUNZIONALITA' CHE DATO, IL TRAUMA SUBITO AL TENDINE, NON RIACQUISTERO'. SAPRESTE INDICARMI DATA QUESTA BREVE DESCRIZIONE DEL FATTO IL DANNO BIOLOGICO, LA PERCENTUALE DI INVALIDITA E GLI EVENTUALI POSTUMI. VI RINGRAZIO IN ANTICIPO PER LA VOSTRA CONSULENZA E BENCHE IO SIA UN NUOVO ISCRITTO VI POSSO GIA DIRE CHE SIETE UNA RISORSA IMPORTANTE PER NOI LAVORATORI GRAZIE!!!!

[#1] dopo  
169091

Cancellato nel 2013
Gentile utente,
cerchiamo di essere una risorsa per tutti i cittadini, non solo per i lavoratori. La vigente giurisprudenza in materia non riconosce alcuna prestazione per le menomazioni di grado inferiore al 6%; tra il 6% e il 15% è previsto un indennizzo liquidato in forma di capitale; dal 16% un indennizzo liquidato nella forma di rendita. Nel tuo caso - in assenza di una visita volta, in particolare, a valutare l'entità delle limitazioni sia singolarmente che nel contesto della funzionalità globale dell'arto - è difficile (oltre che deontologicamente scorretto) fare ipotesi in merito al grado di menomazione che potrebbe esserti riconosciuto. Ti suggerisco, per quanto riguarda gli aspetti risarcitori, di consultare personalmente un Collega specialista in Medicina del Lavoro con esperienza in ambito assicurativo e, per quanto concerne le prospettive funzionali della mano, ai Colleghi che ti hanno seguito per l'intervento chirurgico.
---

[#2] dopo  
Utente 172XXX

grazie per l'esaudiente e velocissima risposta......