Utente 279XXX
Buongiorno a settembre 2012 mi sono infortunata al lavoro e a fine febbraio 2013 sono stata operata al lca.Dopo 4 mesi di riabilitazione non ho ancora raggiunto la completa flessione e di conseguenza non riesco piu'ad accovacciarmi.mi e'rimasto un dolore al popliteo che con varie cure che mi ha prescritto il fisiatra non e'passato.Dovrei ricominciare il lavoro ma lavorando in cucina e pulizie non riesco a piegarmi facendo peso su entrambe le gambe.La sett prossima ho la visita inail per fine terapie.Chiedo se dato il non completo recupero l'inail mi risarcira'qualcosa o se mi chiudera'l'infortunio e basta.Come valutano queste cose?ed io come mi devo comportare? grazie per la gentile risposta..Nadia

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Golia

28% attività
4% attualità
12% socialità
BRESCIA (BS)
SERIATE (BG)
CREMONA (CR)
PESCHIERA DEL GARDA (VR)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2007
Buongiorno,

l'Inail dovrà valutare il danno biologico permanente con almeno il 6% (dipende dalla funzionalità articolare del ginocchio e dall'esame della documentazione), successivamente sarà riammessa al lavoro e dovrà essere visitata dal medico competente aziendale che eventualmente la giudicherà idonea con limitazione alla prolungata stazione eretta o altro.

Per una valutazione del danno biologico Inail vada da un medico legale con la documentazione per una perizia di parte.

cordiali saluti
Dr. Maurizio Golia Specialista Medicina Legale e Medicina Preventiva Lavoratori tel. 339/7303091
Brescia - Cremona - Bergamo - Verona