Utente 352XXX
All’Art. 10 della L.68/99. (Rapporto di lavoro dei disabili obbligatoriamente assunti).al punto 2. Il datore di lavoro non può chiedere al disabile una prestazione non compatibile con le sue minorazioni. Ora la mia domanda è la seguente:
nell’unità di prima assegnazione svolgevo ( relativo all’utilizzo del PC ) la mansione di Implementazione Dati
essendomi fatto trasferire ( Farmacia ) mi ritrovo ad utilizzare il PC per ordinare medicinali per la Farmacia senza nessun codice di riferimento del prodotto da ordinare, producendo in me notevole stress per paura di sbagliare producendo in me quell’ansia di cui non mi agevola sicuramente per la cura che sto facendo, tant’è che la D.ssa che mi ha in cura mi ha consigliato di cambiare Ufficio
Volevo sapere se io possa pretendere di fare la stessa mansione che svolgevo nell’unità di prima assegnazione oppure cercare di farmi trasferire
Sicuro di un vostro interessamento porgo distinti saluti

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Golia

28% attività
4% attualità
12% socialità
BRESCIA (BS)
SERIATE (BG)
CREMONA (CR)
PESCHIERA DEL GARDA (VR)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2007
Buonasera,

nel suo caso in prima istanza dovrebbe chiedere una visita medica straordinaria al medico competente aziendale ed esporre la problematica relativa alla mansione. altrimenti può rivolgersi alla Medicina del Lavoro/Medicina Legale della sua ASL ed esporre la problematica, esiste un collegio medico-legale che si occupa delle problematiche della compatibilità delle mansioni degli invalidi.
cordiali saluti

Dr. M. Golia
Dr. Maurizio Golia Specialista Medicina Legale e Medicina Preventiva Lavoratori tel. 339/7303091
Brescia - Cremona - Bergamo - Verona