Utente 447XXX
Gentilissimi dottori, volevo esporre il problema di una signora di 48 anni che si è ritrovata nel mese di marzo ad avere un'embolia polmonare causata da contraccettivo milvane, con 8 giorni di ricovero visite cardiologiche e ginecologiche private risulta guarita, ha un problema ben più grave, infatti la signora non riesce più a fare sforzi in quanto presenta problemi alla colonna vertebrale, nel 2013 ha eseguito una T.C rachide lombale e ne sono risultati : segni di spondilosi lombare von sclerosi delle limitanti somatiche e osteofitosi anteriore. Ridotto lo spazio pre-sacrale L5-S1. Poi bulging discale ad ambio raggio a livello di L4-L5-L5-S1 con degenerazione gassosa ex vacuo del nucleo polposo discale. Ad oggi si trova nella situazione che se lava i piatti si affatica. Ma nonostante questo lavora, ha 30 o 31 anni di contributi agricoli. Non penso possa lavorare in quelle condizioni per altri 10 anni. Mi rivolgo a voi per sapere un pò che ne pensate e se si può fare qualche richiesta di pre pensionamento. Grazie

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Golia

28% attività
4% attualità
12% socialità
BRESCIA (BS)
SERIATE (BG)
CREMONA (CR)
PESCHIERA DEL GARDA (VR)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2007
A mio parere non ci sono gli estremi, Ma Le suggerisco di andare ad un patronato con la documentazione sanitaria, un medico legale analizzerà il caso.

Cordiali saluti
Dr. Maurizio Golia Specialista Medicina Legale e Medicina Preventiva Lavoratori tel. 339/7303091
Brescia - Cremona - Bergamo - Verona