Utente 826XXX
Salve, in caso di visita di idoneità al vdt per assunzione a tempo indeterminato, qualora l'ente che mi esamina (un ospedale pubblico) riscontrandomi un cheratocono monoculare di I° o II° livello all'occhio sinistro (all'occhio destro ho effettuato un trapianto parecchi anni fa) e riscostrandomi un visus superiore agli 8/10 per occhio, mi dia un idoneità con prescrizione (o limitazione) può l'azienda (che ha stipulato un preaccordo con i sindacati) scartarmi e non assumermi per questo tipo di idoneità? per questo tipo di situazione può l'ospedale darmi un idoneità completa? in qualche modo potrei effettuare un azione legale qualora venissi scartato? ringraziando vivamente coloro che gentilmente mi risponderanno invio distinti saluti.

[#1] dopo  
66038

Cancellato nel 2009
Cara signora

Il medico competente in base alla visita e agli accertamenti effettuati esprime un giudizio di idoneità
alla mansione specifica e può richiedere visite specialistiche.
Da questi dati il MdL può dare le seguenti idoneità:
1) Idonei
2) Idonei con prescrizioni
3) Non Idonei
Le patologie che richiedono una sorveglianza sanitaria con periodicità ravvicinata sono:
-Cheratocono
-Glaucoma
-Cataratta
-Miopia degenerativa
-Uveite
-Retinopatia evolutiva
-Gravi patologie del nervo ottico
-Patologia causa di alterazione della funzione binoculare
Sono tutte patologie che possono favorire l'insorgenza di disturbi astenopici e che richiedono prescrizioni relative alla limitazione temporale del lavoro al VDT.
Un giudizio di idoneità con limitazione temporale della durata del tempo di lavoro In caso di astenopia occupazionale è possibile prescrivere un aumento del numero delle pause giornaliere ordinarie Modalità e durata delle pause devono essere stabilite a livello individuale e rivalutate periodicamente in considerazione dell’ambiente di lavoro e dello stato di salute del lavoratore.
E' utile una visita con topografia annuale, anche ogni 6 mesi se si portano lenti a contatto, perchè se l'appoggio della lente sulla cornea non è corretto c'è il rischio di lesioni apicali e leucomi. Si può a volte anche verificare un calo visivo improvviso con o senza dolore, dovuto alla rottura dello strato corneale detto membrana di Descemet.
Quindi per concludere io propendo per una idoneità con prescrizioni.
Dott. Costa Rosario
Specialista in Medicina del Lavoro

[#2] dopo  
Utente 826XXX

Principalmente dottore Costa la ringrazio per la celerità della sua risposta. Nel caso in cui mi dessero l'idoneità con prescrizione, dato che si tratta di una visita pre-assuntiva (anche se c'è stato un accordo con i sindacati e io rientro nell'accordo avendo tutti i titoli e l'anzianità di servizio) può l'ente rifiutarsi di assumermi dato che ho una prescrizione nella mia idoneità?

[#3] dopo  
66038

Cancellato nel 2009
Cara signora

Se c'è stato un accordo con i sindacati e Lei rientra non ci dovrebbero essere problemi.
E' l'ente che poi fa l'assunzione e non il MdL.


Per tenersi aggiornota le consiglio di leggere questo sito.
http://www.assocheratocono.org/

Dott. Costa Rosario
Specialista in Medicina del Lavoro

[#4] dopo  
66038

Cancellato nel 2009
Cara signora

Voleva dirmi qualche cosa ?

Dica pure.
Dott. Costa Rosario
Specialista in Medicina del Lavoro

[#5] dopo  
Utente 826XXX

Caro dott. Costa, sono convinto del fatto che nel momento in cui la mia azienda verrà a sapere che c'è una prescrizione nella mia idoneità, mi scarterà senza pensarci due volte. Il mio dilemma è appunto in questo, nel sapere che l'azienda cerca soltanto idoneità incondizionate, e nel non potere altro modo di procedere da parte mia per via legale. Tra l'altro per quello che ho capito (e spero che me lo confermi anche lei o anche altri gentili medici che magari parteciperanno alla discussione) non c'è una legge per una VISITA PRE-ASSUNTIVA, ma per una VISITA PREVENTIVA (che miri, una volta assunto un candidato, ad inserirlo in apposite mansioni piuttosto che in altre)
Ringraziandola ancora per la sua gentilezza e disponibilità le invio distinti saluti,

[#6] dopo  
66038

Cancellato nel 2009
Cara signora

Penso di averLe già risposto precedentemente.
Il Medico del Lavoro da i vari tipi di idoneità, poi a scegliere è la Ditta o l'azienda o L'ente richiedente i lavoratori idonei per quel tipo di mansione specifica seguendo i dettami di legge.

Cordialmente

Dott. Costa Rosario
Specialista in Medicina del Lavoro