Utente 542XXX
Buongiorno, mi è stato asportato un rene per idronefrosi, non congenita. L'altro rene funziona perfettamente e quindi la funzionalità renale nel complesso è regolare. Dovendo partecipare ad un concorso di polizia municipale, vorrei capire se ho l'idoneità fisica per la mansione specifica o se mi potrebbero sollevare problemi. Il bando riporta: "idoneità fisica allo svolgimento continuativo ed incondizionato delle mansioni proprie dei posti messi a concorso". Grazie

[#1]  
Dr. Domenico Spinoso

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
REGGIO DI CALABRIA (RC)
SAN DANIELE DEL FRIULI (UD)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2018
Gentile utente,
I parametri psicofisici richiesti per l’idoneità a svolgere le funzioni di agente della polizia municipale non sono uguali in tutta Italia ma vengono definiti dai comuni che emettono il concorso.
In genere nel bando sono specificati, per ogni apparato, i requisiti minimi per l’idoneità. Da quanto lei riporta, nel suo caso si richiede più genericamente una idoneità psicofisica al servizio che, evidentemente sarà verificata durante lo svolgimento del concorso.
A mio parere, in considerazione del fatto che la sua funzionalità renale è nella norma e facilmente verificabile con semplici esami di laboratorio, non vi dovrebbero essere impedimenti.
Solitamente nella valutazione della idoneità non si guarda ad eventuali deficit anatomici, ma, giustamente, si valuta il funzionamento dell’organo o apparato. Spesso, nei concorsi vengono valutate anche le caratteristiche estetiche (presenza di cicatrici deturpanti, tatuaggi visibili anche con la divisa, alterazioni anatomiche visibili, ecc. ).
Cordiali saluti ed in bocca al lupo
Dr. Domenico Spinoso
Medico del Lavoro