Utente 208XXX
Buona giornata, ho 63 anni , da circa quarant'anni pratico sport. Da qualche anno avverto dei problemi che, forse,il mio medico sottovaluta.Circa quarant'anni anni fa ha avuto un incidente in auto: quindici giorni di trauma cranico- il muscolo del polpaccio sinistro,staccato dall'osso- piccolo trauma alla caviglia- tutte le costole rotte,considerando che le ultime tre in basso erano rotte davanti, dietro, e sul fianco sinistro, con l'aggravante che nella schiena, avevo anche le tre vertebre crinate. Di fianco invece una delle costole rotte è penetrata nel torace e bucato la pleure ed il polmone. Il polmone mi si è sgonfiato e a sentire i medici curanti, sono stato fortunato perche' essendo l'aorta elastica, non si è rotta, in quanto il polmone nello sgonfiarsi, aveva sospinto il cuore completamente a destra del torace. Per guarire perfettamente mi raccomandarono di non trscurare mai la ginnastica.in ospedale mi avrebbero preparato un programma che avrei dovuto seguire per tutta la vita" Così ho fatto e devo dire di essere sempre stato in forma, nonostante a sinistra, mi manchi un pezzo di polmone, e mi sia rimasto il piede sinistro un po' rigido. Ho sempre fatto ginnastica in aggiunta ad un lavoro "pesante". Ora sono in pensione, da qualche anno ho diminuito i carichi nella ginnastica, ed aumentato un po' i tempi di recupero. Oltre alla Cyclette uso dei piccoli pesi e sovente, nei giorni che non faccio ginnastica, faccio delle belle passeggiate ( quasi sempre in salita perchè sono un montanaro,abito a 1800 slm e pianure quasù c'è ne sono ben poche.) Ecco ciò che avverto,da circa un anno : D'improvviso mi viene come una specie di costrizione sul petto,centrale, proprio all'altezza dei pettorali, ma qualche volta si sposta, può salire quasi all'imboccatura del collo, dandomi qualche volta un piccolo senso di soffocamento, o un po' di nausea, Qualche volta questa costrizione può essere anche un tantino dolorosa. Posso far scomparire questi sintomi, per qualche attimo, assumenndo delle posture " diverse" da quella normale. Da precisare che dopo l'incidente, di tanto in tanto faccio visita ad un cardiologo secondo cui il mio cuore dovrebbe essere a posto.Dopo quanto mi era capitato dovrei pensare che tutto ciò è normale, come dice il mio medico curante nonchè amico, però c'è qualcos'altro di strano che nemmeno Lui capisce. Questi sintomi non compaiono quando in palestra "esagero " ( qualche volta nonostante l'età, mi capita ancora. Nè tanto meno se faccio una passeggiata più dura del solito.) Ma se per vari impegni, devo trascurare palestra e camminate, dopo tre o quattro giorni, quando mi sento in piena forma e del tutto rilassato,all'improvviso compaiono i disturbi. qualche volta anche durante la notte, svegliandomi.Non è per niente facile liberarmene, potrebbero durare anche una settimana, Spero di essere riuscito a spiegarmi Non vorrei abbandonare lo sport,soprattutto ora che sono in pensione.ringrazio e porgo i miei più cordiali saluti.

[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Non abbandoni l'attività fisica .
Glielo scrivo non solo da medico.
http://www.senosalvo.com/senosalvo_sport.htm

Non è facile interpretare a distanza quanto descrive.
Poichè è stato visitato da altri medici non escluderei
una sindrome da REFLUSSO GASTROESOFAGEO molto frequente in chi fa attività sportiva.

Ne parli con il suo curante.
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#2] dopo  
Utente 208XXX

grazie dottor Salvo
mi ha presentato, un malanno, per me, nuovo. Non avevo mai sentito prima quel termine, neanche mai accennato dal mio medico. Spero che non sia una cosa grave.Gli accennerò la cosa al più presto.
in quanto allo sport, non ci sono problemi, credo che ormai sia diventato una specie di droga.
la ringrazio ancora, anche per la celerità. cordiali saluti. C.O.

[#3] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
E' solo una ipotesi perchè frequente negli sportivi
( dovuta all’azione meccanica determinata dall’aumento di pressione addominale).
Ovviamente non è grave ma va corretta con una terapia medica quando c'è l'indicazione
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#4] dopo  
Utente 208XXX

Grazie Dottore. Non appena avrò delle indicazioni sicure.La disturberò di nuovo per farLe sapere. Buona serata. C.O.