Utente 281XXX
ciao a tutti, allora tutto è cominciato da fine ottobre, quando dopo una partita di calcio ho sentito un leggero dolore tra la coscia e i testicoli, praticamente al pube, ma non ci ho dato mlta importanza, visto ke già mi era venuto già alcune volte uno strappo in quella zona, comunque ho continuato a giocare a calcio non dandoci importanza e a fine novembre, preoccupato, sono andato dal dottore di famiglia e dopo avermi visitato mi ha detto ke è un caso di publagia. Non mi ha detto granchè, solo di riposarmi, di fare esercizi di streching da vedere su internet (??) , io ho cercato questi esercizi :
http://1.bp.blogspot.com/-4boJk-8KmgA/Tzwjts3uS_I/AAAAAAAABnQ/so6SkceVu3s/s1600/6.jpg

E infatti all' inizio mi sono sentito un po meglio facendo questi esercizi, ma ora è da un mese che sto in completo riposo, e il dolore (che interessa sempre la zona tra testicolo e coscia, e alcuni dolori vicino gli addominali obliqui) a volte aumenta e mi causa dolore , altre volte diminuisce quasi a scomparire, è normale tutto ciò? Secondo voi posso andare a giocare una volta a settimana a calcio, anche se ho questo dolore , o potrei peggiorare?? Di solito quanto tempo ci mette una persona a guarire dalla pubalgia? Scusate la mia ignoranza se ho sbagliato a scrivere qualche termine, e grazie in anticipo.

[#1] dopo  
Prof. Alessandro Caruso

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
16% attualità
16% socialità
MESSINA (ME)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Egr. ragazzo le rispondo anche qui, essendo Specialista in Medicina dello Sport, avendo lei postato lo stesso quesito anche in questo forum, dopo quello in Ortopedia.

Anzitutto si faccia valutare clinicamente da uno Specialista ortopedico, poi esegua una ecografia per esaminare la situazione degli adduttori al pube e avere una diagnosi chiara e netta tra consulto specialistico e ecografia.

Quindi esegua delle cure specifiche sia farmacologiche che di fisiochinesiterapia affidandosi ad un medico Fisiatra.

Certamente non le consiglio di intraprendere l'attività sportiva con il dolore, ovvio che potrebbe peggiorare in maniera piuttosto presante.

Saranno gli specialisti a dirle ogni dettaglio e quando sarà in grado di riprendere l'attività sportiva.

Cordiali saluti
Alessandro Caruso
Specialista Ortopedia - Traumat.//Medicina dello Sport
Specialista Medicina Fisica e Riabilitazione -Messina -