Utente 311XXX
Salve, sono un ragazzo di 32 anni e gioco a tennis a livello amatoriale, a marzo 2012 ho riscontrato tramite un' ecografia e una risonanza magnetica alla spalla dx, una tendinopatia del sovraspinato. Naturalmente ho abbandonato la racchetta e presso un centro di fisioterapia ho effettuato manipolazioni , elettrostimolazioni e tecar terapia ma purtroppo non ho ottenuto nessun risultato, tant'é che lo stesso fisioterapista mi ha indirizzato presso un ortopedico. Quest' ultimo mi ha consigliato di effettuare dei cicli di onde d'urto presso un ente ospedaliero ma non ho riscontrato nessun miglioramento. Ho abbandonato il tutto per circa un mese.Ma in seguito ad acuti dolori tramite un altro ortopedico ho effettuato delle infiltrazioni (2 cicli da 4 iniezioni) il dolore é diminuito ma non mi ha mollato. Oggi 11 luglio 2013 a distanza di quasi un anno ho rifatto l esame ecografico..esito:

ECOGRAFIA SCAPOLO OMORALE Dx
"l'esame ecografico ha messo in evidenza modica disomogeneità ecostrutturale del sovraspinoso con spessore conservato e piccola calcificazione nel contesto,come da tendinosi.
Indennne il capo lungo del bicipite omorale.
Assenza di versamento articolare."

Caro dottore mi trovo in una situazione di totale confusione, demoralizzato e sopratutto lavoro con la paura di rimanere nuovamente bloccato.
La domanda è questa: come devo agire? lei cosa mi consiglia?

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Calafiore

28% attività
0% attualità
16% socialità
MARINA DI GIOIOSA IONICA (RC)
VIBO VALENTIA (VV)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2010
Gentile utente,
le consiglio di eseguire una risonanza magnetica e di farsi visitare successivamente da un ortopedico specialista in chirurgia della spalla. Va ricercata la causa del dolore, che probabilmente è la calcificazione, e successivamente verrà consigliata la terapia giusta, anche chirurgica se è il caso.
Cordiali saluti.
Dr. vincenzo calafiore