Utente 376XXX
Gent.li dottori, dopo diversi anni di sport amatoriale calcio, e tennis agonista ho ripreso a fare movimento e dieta adeguata a 41 anni solo camminando e passando da 74kg a 56kg a causa di ipertensione, con notevoli miglioramenti sulla stessa e della qualità della vita
Da due settimane ho ripreso a fare attività aerobica prevalente in corsa e attività di potenziamento in palestra.
Siccome a differenza del camminare ho notato un aumento della pressione arteriosa la notte e un battito a riposo quasi sempre a 50 rispetto alla mia media di 60 o 70 e vorrei evitare se possibile il cuore d' atleta però beneficiando comunque del massimo beneficio possibile a livello di valori del sangue e cardiologico evitando un attività fisica troppo blanda o poco frequente, tipo pericolosità dell' atleta da fine settimana,
vorrei per questo sapere se nel mio caso è salutare e posso continuare ad allenarmi tranquillamente e costantemente 5 o 6 giorni alla settimana facendo un ora di corsa a medio bassa intensità e ad attività di pesi moderata con carichi medio leggeri con ripetizioni 12-20 per stimolare un potenziamento resistente e non di forza e alla mia età continuare ad avere un attività allenante e piacevole a livello psicofisico, oppure pensare prevalentemente al recupero con attività settimanale più leggera, tipo suddividere 3 ore e mezza di camminata veloce, 2 ore di corsa, 2 ore di pesi complessivi da suddividere durante la settimana magari con un massimo di 3 o 4 allenamenti?
Grazie delle risposte

[#1] dopo  
Dr. Alberto Grasso

28% attività
12% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2017
Gentile Utente ,
la seconda programmazione da Lei indicata mi sembra la piu' idonea per mantenersi un buona forma atletica senza eccesso di sovraccarico cardiovascolare.
Saluti
Prof.Alberto Grasso