Utente 271XXX
Salve cari dottori! Ho 36 anni, 181x74kg. Non ho avuto malattie importanti ne faccio uso di farmaci.
Gioco a pallavolo e comunque sono una persona molto attiva, difficilmente faccio meno di 3/4 volte sport a settimana.
Da fine anno 2015 ho problemi alla gamba sx: debolezza (poco sopra al ginocchio) e formicoli (dal ginocchio fino al piede).
Non ho dolore ma solo senso di pesantezza, debolezza e parestesie.
Ho fatto RMN a tutta la colonna vertebrale fino all'encefalo. Niente di particolarmente rilevante eccetto una lieve sporgenza tra L5-S1. Ho eseguito anche una EMG che non ha evidenziato nulla di particolare eccetto una modesta sofferenza radicolare L4/5-S1. Tutto ok gli esami del sangue e tutte le varie visite neurologiche.

In questi ormai 3 anni abbondanti alterno periodi in cui sto bene, a periodi (come questo) in cui ho grosso fastidio... Ogni passo che faccio lo sento strano... come se a sinistra ci fosse qualcosa che non va...

Ho girato: neurologi (per loro niente di rilevante), 1 ortopedico (forse problema sciatico, mi ha dato Nicetile che non ha cambiato la situazione), fisioterapisti di zona (buio totale)...

Ho avuto in passato un po' di lombalgia ma tra ufficio, età e sport credo sia normale, ad ogni modo credo che le risonanze negative possano scongiurare eventuali ernie.

So che via web non è possibile arrivare a diagnosi, mi potreste dare almeno un consiglio? Se necessario potrei tranquillamente incollare i referti.

Grazie infinite!

[#1] dopo  
Dr. Gianpaolo Sardo

28% attività
12% attualità
12% socialità
CATANIA (CT)
GELA (CL)
MAZZARINO (CL)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2015
Gentile utente, la risposta l'hanno data la RMN e l'EMG. Il suo problema è da compressione delle radici delle sciatico che insistono a livello L5-S1 della colonna vertebrale. Però, come dico sempre, bisogna trattare la causa e non solo concentrarsi sull'effetto che è rappresentato dal dolore. Chi fa 3-4 sedute di allenamento a settimana, in specialmodo un pallavolista, deve aspettarsi che l'impatto con il terreno (corsa, salti) possa provocare una sintomatologia del genere, possibilmente intervallata da periodi di presunto benessere. Ed allora, converrà che, intanto, si vada a sfiammare la zona usando degli antinfiammatori in contemporanea ad un riposo funzionale che deve durare circa 10-15 giorni. Poi, riprendere con estrema gradualità alternando 10-15 minuti di corsetta leggera ad almeno 5 minuti di stretching della colonna e degli arti inferiori. Quindi impegnarsi in un lavoro di potenziamento muscolare dei muscoli della colonna per poi riapprocciarsi alla pallavolo. E comunque mai dimenticare il lavoro di stretching della colonna (dopo il riscaldamento, a metà allenamento ed alla fine dell'allenamento stesso). Questo dovrebbe bastare. Cordiali saluti
Dr. Gianpaolo Sardo
specialista in Medicina dello Sport - Catania
www.studiomedicostaff.it

[#2] dopo  
Utente 271XXX

Grazie dottore,
la cosa particolare è che io non ho alcun dolore tipico della sciatalgia (dolore basso schiena / natica)... solo sensazione di intorpedimento e debolezza.
Ci può comunque stare secondo lei?

Per gli esercizi specifici di potenziamento, stretching e per la durata del ciclo di antinfiammatori ritiene che possa affidarmi ad un fisioterapista o debba consultare un medico? In caso, quale specialista?

Grazie ancora!

[#3] dopo  
Dr. Gianpaolo Sardo

28% attività
12% attualità
12% socialità
CATANIA (CT)
GELA (CL)
MAZZARINO (CL)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2015
Gentile utente, intorpidimento e debolezza muscolare sono sintomi tipici, ovviamente iniziali, di un interessamento dello sciatico. Per gli esercizi di potenziamento muscolare si potrà rivolgere a strutture specializzate in questo tipo di riabilitazioni. Io, comunque, penserei anche a sedute di pilates che rappresentano un vero e proprio toccasana per i problemi legati alla colonna vertebrale.
Cordiali saluti
Dr. Gianpaolo Sardo
specialista in Medicina dello Sport - Catania
www.studiomedicostaff.it

[#4] dopo  
Utente 271XXX

Grazie mille dottore, proverò con il pilates!