Utente 166XXX
Buonasera,
Mi chiamo Riccardo, ho 23 anni e gioco a calcio.
In seguito ad una distorsione alla caviglia sx subita in data 30/04/06 ho deciso di effettuare delle visite specialistiche(dopo aver effettuato quella di routine in Pronto Soccorso) in quanto il dolore non diminuiva.
Mi hanno consigliato di sottopormi a Risonanza Magnetica il quale esito dice:

"L'esame RM della caviglia sinistra evidenzia una minima alterazione del segnale a livello del legamento peroneo-astragalico anteriore e del legamento peroneo-calcaneare che appaiono disomogenei ed assottigliati per eseiti di recente distrazione delle suddette componenti legamentose.

Indenni le restanti strutture peri-astragaliche.

Non segni di versamento articolare.

Modica distensione della guaina del flessore lungo dell'alluce.

Le cartilagini di rivestimento dei capi articolari sono ben conservate.

Non si osservano alterazioni del trofismo osseo.

Le strutture tendinee presentano morfologia e decorso nella norma".

Da ciò posso dedurre che non c'è nulla di grave ma la caviglia fa ancora un pò male se posta a sforzi.
Visto che la distrazione di cui si parla non è cosi tanto recente ,quasi 3 mesi, vorrei sapere come comportarmi.

Secondo voi dovrei sottopormi a sedute di fisioterapia?

Ringrazio infinitamente e anticipatamente chi mi risponderà.

[#1]  
Dr. Sergio Lupo

28% attività
0% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
GENZANO DI ROMA (RM)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2003
Dopo un trauma sportivo è fondamentale non solo la guarigione ma soprattutto la corretta riabilitazione funzionale della struttura. Per questo è fondamentale rivolgersi subito allo specialista in medicina dello sport che dopo la visita e gli eventuali esami necessari, potrà prescrivere terapia idonea e seguire il ritorno alla funzionalità ottimale. Essendo un atleta sicuramente avrà un medico dello sport che la visita per l'idoneità agonistica: si rivolga a lui per tutte le problematiche relative allo sport e non a medici che spesso di sport non sanno nulla (non far effettuare terapia e riabilitazione ad un atleta dopo 3 mesi è quasi un'assurdità: ma chi l'ha visitata?).
Dottor Sergio Lupo
Specialista in Medicina dello Sport
www.sportmedicina.com

[#2]  
Dr. Paolo Tessari

24% attività
4% attualità
8% socialità
VILLAFRANCA DI VERONA (VR)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2005
gentile utente,
da quanto lei descrive il trauma distorsivo della tibio-tarsica subito non è stato trattato dopo un giusto periodo di riposo. La fisioterapia riabilitativa postraumatica in un atleta è fondamentale quanto il trattamento ortopedico. Se dopo un adeguato programma fisiatrico rieducativo presentasse ulteriori problemi articolari, dovrà sottoporsi a nuova valutazione clinica da parte dell'ortopedico e del medico dello sport per escludere patologie articolari o periarticolari della sua caviglia.
Disponibile per ulteriori chiarimenti o per una visita specialistica, porgo distinti saluti.
dr. Paolo Tessari
ortopedico, artroscopista, protesista
specialista in medicina dello sport
Verona

[#3] dopo  
Utente 166XXX

carissimi dottori,
vorrei ringraziarvi inanzitutto per la disponibilità che avete dimostrato nel mio e in tutti gli altri casi.
La caviglia sta lentamente tornando agli antichi splendori(immaginate..), cautamente mi avvicino ai livelli pre-trauma con l'aiuto della riabilitazione.
Infinitamente ringrazio ancora, porgendo le mie scuse per il ritardo della risposta.
Riccardo.