Utente 147XXX
Buonasera, in data 12.02.2010 mi sono procurato, giocando a calcio a 5, durante uno spostamento laterale, una distrazione muscolare del gemello mediano del polpaccio ds, risultata poi in seguito ad ecografia,di 3 grado.
Questo nonostante mi ero scaldato a dovere, e dopo oltre 20 minuti di partita. Pratico sport da una vita, ho 30 anni, gioco quasi tutti i giorni, ed è la prima volta che mi capita. So che è difficile capire la dinamica degli infortuni muscolari, anche se probabilmente la bassa temperatura e il fatto di essermi fermato alcuni minuti per un cambio, può avere influito.
Ho lasciato passare le 48-72 ore prima di fare l'ecografia. Nel frattempo ho eseguito 3-4 applicazioni al giorno di ghiaccio + analgesici. A 4 giorni dal trauma, non ho versamenti. Mi è stato consigliato riposo, utilizzo di stampelle per 7-10 giorni, divieto di guida, poi calza sanitaria e "plantari" per non sollecitare troppo il muscolo. Oltre che l'inizio immediato di terapie che facilitino il riassorbimento del trauma.
Volevo avere un suo giudizio. E' possibile che si possa formare ancora un amatoma o un versamento? Se si,è rischioso? Esistono terapie, e laser di ultima generazione, per accorciare i tempi di recupero o quantomeno per mantenere elastiche le fibre muscolari. E' consigliabile iniziare subito?

Cordiali saluti

[#1]  
Dr. Mirko Parabita

28% attività
0% attualità
16% socialità
TARANTO (TA)
GINOSA (TA)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2004
Egregio signore,
un caro amico ha subito il suo stesso infortunio un pò di tempo fa ed il trattamento che gli ho consigliato è stato quello che le riporto in seguito. Non ha più avvertito dolori o fastidi.
1. Gambaletto elastocompressivo per 20 giorni
2. terapia antiedemigena per 30 giorni (io ho usato la bromelina, per 20 giorni, 1 cp x 2/die per 10 gg quindi 1 cp/die per altri 20 gg)
3. tecarterapia capacitiva (ma andrebbe bene anche la smart-terapia o ipertermia)
4. utilizzo di bastoni canadesi (stampelle) per due settimane quindi prosecuzione dell'uso di un bastone canadese per altre due settimane
5. eventuale massoterapia per evitare aderenze cicatriziali
6. Controllo ecografico a 30 gg

Cordiali saluti
Dr. Mirko Parabita