Utente 158XXX
Buongiorno,
vorrei sapere se la bicicletta ellittica può essere controindicata in caso di lassità legamentosa della rotula (non so con esattezza quale legamento sia lasso, ma di recente mi è stato detto che sono sempre in iperestensione col ginocchio e di conseguenza non riesco a fletterlo in modo attivo ma solo in modo passivo, per esempio se scendo le scale devo fare un "saltino").

Purtroppo sono in forte sovrappeso e ho recentemente avuto anche una TVP dovuta a una immobilizzazione a letto per una piccola frattura al malleolo peroneale. Ho recentemente fatto fisioterapia per la riabilitazione della caviglia, e mi è stato consigliato movimento sia per la TVP sia per favorire il dimagrimento. Potrei camminare se solo il tempo metereologico fosse clemente, e in alternativa pensavo di optare per un tapis roulant o una ciclette. La cyclette normale l'ho provata anni fa ma il ginocchio affetto da lassità ne aveva risentito in modo notevole, un male pazzesco, mentre l'altro giorno ho provato a casa di una amica una bicicletta ellittica e mi sembrava che fosse meno "impattante" sull'articolazione del ginocchio forse perchè in stazione eretta? Non saprei dire.
Sono anche appassionata di escursionismo e questo periodo dove sono rimasta a letto in modo prolungato mi ha fatto perdere molto tono muscolare e ho paura che di questo passo tenderei a muovermi sempre meno rischiando oltretutto una recidiva della TVP.
Ho tentato la via del nuoto ma senza successo, per quanto mi piaccia nuotare ho avuto in piscina pessime esperienze (una serie infinita di bronchiti e ben 3 verruche plantari peraltro dolorosissime!!!).

Optando per il male minore quindi, cosa potrebbe essere consigliabile?
Cyclette normale ma "alzando" il sedile di modo da avere una "falcata" più ampia? Bicicletta Ellittica? Tapis roulant?

E' da sottolineare che mi basta poco sforzo per arrivare alla pulsazione massima (180 battiti) e quindi ho paura anche di andare ad affaticare il cuore.
Non so più che pesci pigliare, se mi muovo posso far male al cuore e alle articolazioni, se non mi muovo tendo a ingrassare o comunque a non dimagrire, perdo tono muscolare e favorisco la recidiva di TVP. Davvero non so che fare, a volte mi sento senza via d'uscita.
Posso avere un consiglio, anche considerando l'impossibilità a valutare direttamente la situazione?

Vi ringrazio in anticipo e vi auguro buon lavoro

[#1]  
Dr. Giulio Pio Urbano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
4% attualità
16% socialità
RHO (MI)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente,

considerate le Sue caratteristiche ed il Suo racconto,

sarebbe più utile effettuare un programma riabilitativo specifico e personalizzato preparato ad hoc, da uno Specialista Fisiatra nella Sua zona di residenza.

In ogni caso mi auguro possa esserLe utile darLe i seguenti consigli:

- visto il sovrappeso, è consigliabile effettuare la maggior parte di attività di rinforzo muscolare in "scarico", in modo da recuperare un buon tono muscolare, prima di effettuare attività in carico.

Di conseguenza Tapis roulant ed escursionismo sono da EVITARE, sino a quando non recupera un buon tono muscolare;

- la bicicletta, nel suo caso deve adattarsi a quella maggiormente da Lei tollerata,
è da considerarsi come lavoro in "medio-carico", tenendo presente che se aumento la resistenza, come se andassi in salita con pendenze crescenti, aumenta il carico.

Peccato che non riesca ad effettuare il nuoto, che Le sarebbe stato utile,

il problema delle verruche è superabile utilizzando delle scarpette apposite in gomma,

per la Sua facilità ad incorrere in bronchiti, purtroppo non ho rimedi da consigliarLe.

In ogni caso rimane valido il primo consiglio datoLe,

rivolgersi ad uno Specialista della Sua zona di residenza che dopo un attento esame obiettivo Le stilerà un idoneo programma riabilitativo personalizzato.

Cordialità
Urbano Giulio Pio MD
Specialista Medicina Fisica Riabilitazione
e Psicoterapia
3398917774(h16-20)