Utente 223XXX
Egregi dottori,
sono ormai tre mesi che, a seguito di un banale raffreddore con tosse e mal di gola, accuso difficoltà nella deglutizione. Sento la gola che tira e stringe e non riesco ad alimetarmi bene, anche il bere è diventato più difficile, è come se mi si "inceppasse" la gola. Ho fatto una visita dall'otorino che a parte una faringo-laringite da reflusso, non ha trovato niente. Soffro di tiroidite di Hashimoto ma ho fatto analisi ed ecografia e non ci sono variazioni che giustifichino questi sintomi. Spesso anche il deglutire "a vuoto" mi da problemi, è diventato proprio un incubo, che si protrae da marzo.
Ora, visto che a quanto pare di "locale" non c'è nulla, potrebbe trattarsi di una contrattura muscolare che interessa la zona della gola? Una contrattura può portare questo tipo di problemi?
E' iniziato come un nodo in gola e ora oltre a questo c'è la sensazione di costrizione e soprattutto di qualcosa che "tira" anche quando giro la testa da un lato o dall'altro.
Quali accertamenti dovrei fare?
Spero possiate aiutarmi, non so più che fare.

Cordialmente,
T.

[#1] dopo  
Dr. Giulio Pio Urbano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
8% attualità
16% socialità
RHO (MI)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
Gentile utente,

è decisamente improbabile che una "contrattura muscolare", possa dare una sintomatologia come quella da lei riportata.

L'unico consiglio che mi sento di poterle dare,

visto che è già stata visitata dallo Specialista ORL ed immagino anche dall'Endocrinologo per la tiroidite,

è quello di provare ad effettuare una ecografia ed eventualmente anche un Rx del tratto cervicale,

recarsi da un Collega Fisiatra della sua zona di residenza, per una valutazione degli esami strumentali in suo possesso ed un obiettività clinica diretta.

Si confronti con il suo medico di famiglia proponendogli quanto da me consigliato.

Cordialità.
Urbano Giulio Pio MD
Specialista Medicina Fisica Riabilitazione
e Psicoterapia
3398917774(h16-20)

[#2] dopo  
Utente 223XXX

Gentile dottor Urbano, innanzitutto la ringrazio per la risposta.
Ho fatto un'ecografia alla tiroide ma non sono in cura presso nessun endocrinologo - l'unica visita fatta in tal senso è datata 2010 presso uno specialista di Pisa che periodicamente scende al Sud - però appunto dall'ecografia non è risultato nulla (anche se in tutta onestà mi è sembrato un esame fatto alla leggera, mai successo prima.)

Lei dice un'ecografia del tratto cervicale? Scusi l'ignoranza ma non ho ben capito. Comunque lei dice che non può essere una contrattura ma se mi consiglia questi accertamenti, allora pensa che ci potrebbe essere qualche correlazione? Io soffro spesso di dolori alla cervicale e alle spalle e tremori alle dita delle mani, anche adesso per esempio, e ho una leggera scoliosi.

Comunque cercherò di parlarne col mio medico di famiglia, anche se l'unica cosa che sanno dirmi tutti è "stai tranquilla".

La ringrazio e le auguro buona serata.

T.

[#3] dopo  
Dr. Giulio Pio Urbano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
8% attualità
16% socialità
RHO (MI)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
Gentile utente,

la sintomatologia da lei descritta:

". . .accuso difficoltà nella deglutizione. Sento la gola che tira e stringe e non riesco ad alimetarmi bene, anche il bere è diventato più difficile, è come se mi si "inceppasse" la gola. . . "

NON rientra nella sintomatologia tipica della contrattura muscolare.

Nella mia esperienza pratica sin'ora avuta non ho MAI trovato correlazione tra contrattura della muscolatura del tratto cervicale ed il corollario di disturbi da lei riferito.

Rimane valido il mio consiglio ad effettuare un Rx del tratto cervicale ed una conseguente valutazione fisiatrica allo scopo di valutare la presenza e la causa dell' eventuale contrattura muscolare da lei riferita.

Tale consiglio viene maggiormente supportato da quanto lei dice:

". . . Io soffro spesso di dolori alla cervicale e alle spalle e tremori alle dita delle mani, anche adesso per esempio, e ho una leggera scoliosi",

che invece possono essere causati da una patologia acuta/cronica a carico del rachide cervicale.

Cordialità
Urbano Giulio Pio MD
Specialista Medicina Fisica Riabilitazione
e Psicoterapia
3398917774(h16-20)