Utente 289XXX
buongiorno chiedo quali terapie potrei fare per migliorare le mie lombaggine recidivanti,riporto qui la risposta rsm appena fatta :
indagine eseguita mediante sequenze SE T1-T2 pesate secondo piani assiali e sagittali.Rachide rettificato.Corpi vertebrali di regolare altezza e morfologia,con irregolarità osteofisiche a partire dagli spigoli anteriori a livello L2-L4: tra L2-L3 si apprezza inoltre ipointensità di segnale del disco interposto,disidratato,e ridotta ampiezza dello spazio intersomatico.Alterazione dell'intensità di segnale caratterizzata da iperintensità nelle sequenze STIR e T2 pesate si apprezza alle limitanti somatiche,come per degenerazione mista fibrovascolare e fibroadiposa.
Ipointensità di segnale si apprezza anche a livello dei dischi compresi fra L3-L4 ed L5 -S1.
Non si riconoscono focalità erniarie nel tratto L1-L3;rettificato il profilo posteriore del disco compreso fra L2-L3 con impronta sulla limitante anteriore del sacco durale.Analogo reperto anche a livello L5-S1;a questo livello si riconosce inoltre focalità erniaria paramediana-preforaminale dx,con segni di impingement durale e radicolare a livello della radice omolaterale.Regolare l'ampiezza dello speco vertebrale e dei canali di coniugazione.Falda di versamento sinoviale interposto alle faccette articolari fra L3-L5.Trofismo muscolare a livello paravertebrale posteriore conservato.
Ringrazio se mi potete dare chiarezza sul da farsi,e su cosa dovrei evitare di fare,ho preso voltaren per 10 gg 100 mg,sono poliallergica quindi mi è problematico assumere farmaci in genere,adesso và un po' meglio,risco a camminare.
In attesa di un vostro consiglio,ringrazio anticipatamente

[#1] dopo  
Dr. Giancarlo Rando

40% attività
0% attualità
16% socialità
ALBA (CN)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2013
Buongiorno,
in Medicina comunemente la valutazione di un esame diagnostico strumentale viene sempre dopo una visita apporfondita .
Non è buona abitudine del Medico " visitare " un esame strumentale come la RMN ( peraltro senza vedere direttamente le immagini ) , senza sapere di più di un paziente e senza averlo visitato.
Nei casi come il suo , l' esame strumentale viene generalmente richiesto dal Medico più per confermare o approfondire i sospetti diagnostici già posti durante la visita , che non per ottenere una prima diagnosi .
L'esame strumentale può infatti presentare segni o aspetti patologici che non correlano con i sintomi lamentati e col risultato della visita , o al contrario la visita può manifestare segni anche importanti non necessariamente riscontrabili nell'esame strumentale .
Posto tutto quanto detto sopra, è importante sapere di più della storia della sua lombaggine , dall'inizio ad oggi, del tipo di dolore , della sede precisa e/o delle eventuali altre sedi di irradiazione , come e quando si presenta , come e quando regredisce , quali caratteristiche di dolore presenta ( fitte, scosse, mordente, bruciore, peso, oppressione tensione........) ed ancora altri segni o indizi che possono essere molt utili................................
Dalla visita specialistica possono poi emergere altri segni utili per porre la diagnosi definitiva ed indicare le terapie appropirate.
Dall'esame rmn che ha eseguito sembra , unicamente dal referto e - ripeto - senza vedere le imagini , che la sua colonna lombosacrale presenti un'ernia discale paramediana preforaminale destra che determina un conflitto durale e radicolare a livello della radice omolaterale .............

Ora, questo referto insieme ai dettagli , anche quelli minuziosi o apparentemente banali, che ho anche citato sopra ed al risultato di una visita potrebbero confermare una diagnosi clinica - funzionale compatibile con la presenza dell'ernia discale , ma non necessariamente.
Capita tante volte che il dolore presente al momento della visita non abbia proprio nulla a che vedere con la presenza di quadri rmn disatrosi della colonna ....., che l'ernia non si proprio la causa vera del dolore in un dato momento o in un dato periodo, ................. che l'ernia comprima a destra quando il dolore è a sinistra......................

Il farmaco che assume potrenne non essere sufficiente o appropriato.

In sintesi quindi si sottoponga ad una visita specialistica fisiatrica , poi eseguirà tutte le terapie e gli eventuali trattamenti riabilitativi proposti ed osserverà le raccomandazioni sullo stile di vita .

Mi tenga al corrente, rimango a sua disposizione per eventuali ulteriori chiarimenti .Cordiali saluti
Dr. GIANCARLO RANDO
MEDICO DELLO SPORT, ANGIOLOGO, FISIATRA