Utente 300XXX
Salve sono un ragazzo di 20 anni è in seguito a un forte trauma emotivo dopo aver realizzato di poter avere una malattia infettiva sono andato in una forte depressione portandone ancora oggi conseguenze sia fisiche che psicologiche.
Nel periodo del timore per aver pensato di avere qualche malattia ho cominciato ad avere sintomi inspiegabili fisici alle gambe, Ho cominciato ad avvertire dolori sui quadricipiti come se fossero in ipertensione come quando fai uno sforzo fisico forte. Questa sensazione era avvertita per tutto il giorno, da quando mi svegliavo per tutto il resto della giornata insieme a delle forti fascicolazioni su tutto il corpo, Dopo hanno cominciato anche i polpacci e anche qui come se fossero in ipertensione, la sesazione che hai quando stai in piedi da tanto tempo sullo stesso punto senza muoverti, io la sento invece per tutto il giorno da quando mi sveglio. Insieme a questi sintomi era presente anche una forte ipersonnia che sentivo appena svegliato come se il sonno non fosse stato sufficente avendo dormito anvece 7 8 ore, per tutto il giorno sentivo il sonno e sensazione di pesantezza agli occhi affaticandomi la concetrazione.
Ho svolto tutti gli esami per malattie infettive risultando tutti ok senza nessun pericolo ridandomi sollievo psichico e sentendomi finalmente uscito dal tunnel della paura e insieme al sollievo è andata via anche la sensazione di ipersonnia ma quella della gambe no.
Passate qualche settimane i dolori alle gambe non miglioravano anzi alcuni dolori si sono tipo "trasferiti". La sensazione di ipertensione ai quadricipiti è svanità lasciandomi però solo un dolore sul quadricipite destro come se fosse addormentato e ogni volta che ci appoggio la gamba sinistra sopra sento male come se il muscolo non sopportasse il peso, quella sensazione che hai quando tieni una mano schiacciata e pressata a lungo io la sento sul quadricipite destro anche se ripeto che l'ipertensione è svanita presentando però un altro sintomo sui tendidi, anche loro fortemente indolenziti sin dal mattino quando mi sveglio e la stessa sensazione che hai quando fai un forte sforzo.
Ho eseguito i seguenti esami del sangue premettendo che sono portatore sano di anemia mediterranea e alcuni valori sono fuori norma per questo motivo:

WHC 7.52
RBC 6.13
HGB 12.2
HCT 37.5
MCV 61.2
MCH 19.9
MCHC 32.5
PLT 184
REDW-SD 36.7
RDW-CV 17.4
NEUTROFILI 51.5%
LINFOCITI 40.4%
MONOCITI 5,3%
EOSINOFILI 2.3%
BASOFILI 0.5%
NEUTROFILI VAL. ASSOLUTO 3.87
LINFOCITI VAL. ASSOLUTO 3.04
MONOCITI VAL. ASSOLUTO 0.40
EOSINOFILI VAL.ASSOLUTO 0.17
BASOFILI VAL. ASSOLUTO 0.04
S-CREATININA 0.8
S-COLESTEROLO TOTALE 126
S-TRIGLICERIDI 67
S-ALANINA AMINO TRANSFERASI 18
S-GAMMAGLUTAMILTRANSFERASI 18
S-CREATINCHINASI 108
S-FATTORE REUMATOIDE <7

UROBILINOGENEO 0.2
NITRITI ASSENTI
PESO SPECIFICO 1.004
EMAZIE 2
LEUCOCITI 10
BATTERI 165

la mia dottoressa dice che sono esami perfetti e che i miei dolori sono di origine ansiosa ma non mi passano e io non sto bene e non so che fare.

[#1] dopo  
Dr. Luigi Stella

32% attività
8% attualità
16% socialità
PADERNO DUGNANO (MI)
MILANO (MI)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2012
Buongiorno,
i dolori che accusa possono essere dolori tensivi con ipertonia muscolare da stress.
Lo stress cronico (o prolungato) comporta ansia e tensione muscolare talvolta sino a manifestazioni di umore depresso come la mancanza di interesse, di attenzione ecc.
Il consiglio è di praticare sedute di training autogeno mezzora a giorni alterni e di fare lunghe passeggiate a passo sostenuto.
In poco tempo vedrà che i sintomi di ipertono muscolare si risolveranno.

Cordiali saluti
Dr. luigi stella
Specialista in Anestesia e Rianimazione - Terapia del dolore.
www.dolore-e-sollievo.eu
info@sollievo.center

[#2] dopo  
Utente 300XXX

Grazie per la risposta dottore, ho letto anche il suo articolo recentemente riportato sul suo forum è devo dire che è davvero interessante. Ma allora è davvero possibile che questo mio stato di paura e ansia costante può davvero avermi procurato dolori fisici muscolari?

[#3] dopo  
Dr. Luigi Stella

32% attività
8% attualità
16% socialità
PADERNO DUGNANO (MI)
MILANO (MI)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2012
Buongiorno,
Lo stress cronico, al pari del dolore cronico, sono equiparabili a stati patologici con manifestazioni anche dolorose.
Lei ne ha una riprova personale avendo i principali esami ematochimici nella norma, ma tuttavia avverte una serie di sintomatologie dolorose tensive.
Provi a seguire i consigli che le ho dato, dopo averne parlato con il suo Medico di base, e mi tenga al corrente, se vuole, della evoluzione dei suoi problemi.
Dr. luigi stella
Specialista in Anestesia e Rianimazione - Terapia del dolore.
www.dolore-e-sollievo.eu
info@sollievo.center

[#4] dopo  
Utente 300XXX

Grazie infinite gentile dottore, in questi mesi di panico e paure come mai in vita mia tanto da asfissiarmi, lei è stato l'unico in grado di darmi risposte concrete. Le farò sapere qualcosa. Grazie ancora e buona festa.