Utente 612XXX
Il 24 feb dopo eco mus-ten mi fù diagnosticata una distrzione del tendine del grande adduttore al livello della inserzione pubica e del muscolo pettineo all'inserzione ischiatica,con evidenza di lacerazionedel muscolo eversamento perilesionale.Terapia 10 ultrasuoni, 8kiltlaser, ghiaccio.Nessun miglioramento.Parlando con amici di corsa mi viene consigliato un bravo fisioterapista che fa tekarterapia;ci vado.MI ascolta, controlla l'eco,mi visita e mi dice che tutti i dolori sono indotti da un ernia inguinale, mi consigla una visita chirurgica.MI reco dal chirurgo,diagnosi Sportman's hernia,ribatto che son stato operato 10 anni fa con posizionamento di retina, risposta, una recidiva può succedere.Vado dal mio medico di famiglia,si discute e si conviene che a 54anni prima di farsi rioperare si possono ripetere tutte le analisi.HO eseguito eco in due posti diversi.La prima in ospedale:presenza di falda per sottile versamento perinserzionale dx riferibile ad entesopatia degli adduttori Non immagini di ernia. La seconda presso uno studio molto rinomato a CAgliari:lo studio ha evidenziato un ispessimento ed alterata riflessione delle inserzioni tendineedegli adduttori con aspetto ipoecogenodisomogeneo associato apot iperecogeni itratendineie ad irregolaritàdel profilo osseo per entesopatia;non sirilevano grossolane calcificazioni tendinee; non segni di lesione tendinea.Non segni di versamento a carico dell'articolazione coxo-femorale. Esiti di ernioplastica in assenza di recidiva. ENTESOPATIAdegli adduttori.ASSENZAdi tumefazioni erniarie. Fra le due eco altra visita chirurgica da un ex mezzofondista che dopo visita emanovre tipiche esclude nella maniera più assoluta l'ulcera. Che fare? Che pensare? Quale secondo voi il prossimo da consultare?

[#1]  
Prof. Alessandro Caruso

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
12% attualità
16% socialità
MESSINA (ME)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2006
Egr. signore, ancora deve iniziare e non sa a cosa pensare ? Ma come può andare a farsi visitare per una situazione così seria e delicata da un fisioterapista, che è un tecnico della riabilitazione. Fare vedere l' ecografia e quant'altro. Ottima e necessaria figura sanitaria, certo, collaboratore del Medico Fisiatra, ma non è di certo un Medico, nè generico, nè specialista nè ortopedico, nè Fisiatra, nè Medico dello sport.
Vada a farsi visitare da un collega ortopedico per questa sospetta sindrome degli adduttori al pube e si faccia curare come si conviene.
Cordialmente
Alessandro Caruso
Specialista Ortopedia - Traumat.//Medicina dello Sport
Specialista Medicina Fisica e Riabilitazione -Messina -

[#2] dopo  
Utente 612XXX

Ringrazio Prof.Caruso per la risposta.Ma il mio dubbio,da paziente,era solo a chi ascoltare. Nel frattempo, ho consultato uno specialista in fisiochinesiterapia con cui ho iniziato una cura ,prima mesoterapia,ipertermia,molto stretching e ghiaccio.HO fiducia.Cordialmente La saluto.