Utente 201XXX
Salve,

sto facendo delle sedute con la tecar nella zona cervico-dorsale e vorrei chiedervi se ci possono essere pericoli per gli organi interni (soprattutto cuore).

Grazie in anticipo

[#1] dopo  
Dr. Giulio Pio Urbano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
8% attualità
16% socialità
RHO (MI)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
Gentile utente,

dagli studi scientifici effettuati, NON risultano segnalazioni su eventuali "pericoli per gli organi interni".

Cordialità
Urbano Giulio Pio MD
Specialista Medicina Fisica Riabilitazione
e Psicoterapia
3398917774(h16-20)

[#2] dopo  
Utente 201XXX

Grazie per la risposta dottor Urbano, ma le frequenze attraversano il corpo da un elettrodo all'altro oppure semplicemente penetrano di qualche cm?

Grazie ancora

[#3] dopo  
Dr. Giulio Pio Urbano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
8% attualità
16% socialità
RHO (MI)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
Gentile utente,

profondità e passaggio del campo elettromagnetico da un elettrodo all’altro nella TECAR terapia,

dipendono principalmente dal DIAMETRO e caratteristiche proprie delle piastre dell'apparecchio utilizzato.

Mi preme sottolineare che, come TUTTE le terapie,

anche la TECAR necessita della prescrizione del MEDICO SPECIALISTA.

Di conseguenza si suppone che il medico prescrittore,

prima di consigliare tale terapia,

abbia sicuramente visitato il pz tenendo presente attentamente le indicazioni della terapia ed in seguito effettui il piano di trattamento individuale,

obbligatorio per legge,

per poter effettuare qualsiasi terapia riabilitativa in convenzione con il SSN.

Ciò premesso, Le scrivo alcune caratteristiche, controindicazioni ed indicazioni di massima della TECAR.

TECAR è l’acronimo che sta per Trasferimento Energetico Capacitivo Resistivo, dove attraverso la creazione di un ampio campo elettromagnetico si produce energia sottoforma di calore endogeno, il quale può essere utilizzato dalle cellule per i processi di riparazione, di eliminazione di tossine e di risposta all’infiammazione dei tessuti.
Di conseguenza stimolando l'energia dall'interno dei tessuti biologici si attivano i naturali processi riparativi, antinfiammatori ed antalgici.
Applicando la piastra passiva a contatto con la pelle e l’elettrodo attivo isolato, si ottiene un effetto di riscaldamento capacitivo, dovuto all’azione di condensazione elettrica.

Il risultato finale sarà la generazione di una forza elettromotrice che agisce a livello cellulare, producendo aumento di temperatura, aumento della circolazione tessutale, effetto analgesico.

Controindicazioni ASSOLUTE al trattamento sono:

• donne in gravidanza, soggetti portatori di pacemaker, trattamento di aree
con ferite aperte o scottature recenti.

Importanti PRECAUZIONI sono invece da rispettare:

• nell’evitare sedute superiori ai tempi indicati dal medico prescrittore;
• nel fare attenzione alla presenza di protesi metalliche che NON costituisce
controindicazione;
• nel fare attenzione alla presenza di protesi dentali metalliche, poichè è
necessario rimuoverle temporaneamente prima di applicare le piastre nella
zona buccale;
• nel fare attenzione alle persone non sensibili alla temperatura, nelle quali è consigliabile effettuare un test preliminare prima di praticare la terapia;
• importante che l’elettrodo neutro indifferente sia perfettamente a contatto
con la cute;
• evitare assolutamente che si crei un incremento della temperatura
sull’elettrodo indifferente.

Spero di esserLe stato di aiuto.

Cordialità
Urbano Giulio Pio MD
Specialista Medicina Fisica Riabilitazione
e Psicoterapia
3398917774(h16-20)

[#4] dopo  
Utente 201XXX

Si certo sono stato visitato da medico fisiatra ed indirizzato presso un centro di riabilitazione ad effettuare la tecar.

La mia domanda sorgeva in quanto gli organi vengono direttamente esposti al campo elettromegnetico generato, mi preoccupo per questo, sarò forse "esagerato" per non essendo un mecio chiedevo a tutti voi..