Utente
Salve,

vorrei gentilmente sapere,in via generale, quali sono i controlli periodici che dovrebbe eseguire un uomo e in quale età , al fine di mantenersi in buona salute e a scopo preventivo .

[#1]  
Dr. Ettore Vallarino

28% attività
8% attualità
12% socialità
BUSALLA (GE)
GENOVA (GE)

Rank MI+ 48
Iscritto dal 2006
In generale è indicato tenere conto della storia clinica famigliare e di quella personale. In relazione ad eventuale famigliarità per particolari malattie trasmissibili si adottano specifiche linee guida. In assenza di famigliarità particolari è bene tenere sotto controllo fattori di rischio cardiovascolare come il colesterolo e la pressione arteriosa. Sotto il profilo gastroenterologico è sicuramente consigliabile, a 50 anni, in assenza di famigliarità, la prevenzione del cancro colorettale, che si esegue con varie modalità e che evolverà sicuramente prima che Lei abbia raggiunto quella età. Un urologo potrà poi consigliarLe la prevenzione del cancro della prostata, ma sempre in età più avanzata. Comunque la migliore prevenzione è quella primaria, e i caposaldi sono: astensione dal fumo, dieta, attività fisica. Cordiali saluti
https://www.medicitalia.it/ettorevallarino

[#2] dopo  
Utente
Quindi lei consiglia fino ai 50 anni di effettuare solo analisi del sangue ? Per quanto riguarda il cancro colorettale , che tipo di esami di controllo si possono fare ( escludendo la gastroscopia e la colonscopia che sono un'esperienza tremenda ? ) ,magari coinvolgendo non solo il colon e il retto ma l'intero apparato digerente ?

[#3]  
Dr. Ettore Vallarino

28% attività
8% attualità
12% socialità
BUSALLA (GE)
GENOVA (GE)

Rank MI+ 48
Iscritto dal 2006
Dipende dal profilo di rischio individuale e dalla comparsa o meno di sintomi d'allarme. Io non sto dicendo che prima dei 50 anni non si deve fare alcun genere di accertamento al di fuori di quelli ematici. Sto solo cercando di fornirLe in maniera semplificata le linee guida di società scientifiche internazionali in maniera molto general-generica. Per la prevenzione del cancro colorettale ci sono molte altre strategie, oltre alla colonscopia, per quanto, la colonscopia rappresenti il gold standard. Ci sono molte altre malattie prevenibili, come per esempio molte malattie infettive per mezzo delle vaccinazioni, e lo stile di vita è sempre la prima prevenzione. Ciò che reputo importante è, eventualmente, progettare una prevenzione in maniera personalizzata sulla base di una valutazione medica che resta insostituibile. Cordiali saluti
https://www.medicitalia.it/ettorevallarino