Utente
Salve dopo un pò di tempo che ho dolori retrosternali e subcostali nella parte sinistra con diramazioni che spesso vanno al braccio sx e al collo e dopo aver effettuato analisi cardiologiche accurato (2 ecocardiogrammi color doppler, 2 prove da sforzo al cicloergometro, vari elettrocardiogrammi, una tac toracica cuore e polmoni, e non avendo evidenziato nulla di anomalo, mi sto adesso sottoponendo a vari analisi del sangue... stamane mi son arrivate le risposte... e noto che alcuni valori sono fuori dai limiti... vi riposto adesso le risposte e eviudenzio quelli fuori dai limiti:

Emocormo
tutto nella norma apparte i MCHC che è 35,1 (e i limiti di riferimento sono da 30,5 a 35,0) e i neutrofili che sono 1,97 (con limiti che vanno da 2,00 a 6,70)

VES 3
Creatinina 0,79
Proteina C Reattiva <0,10
Creatina Chinasi (CK) 105
AST 17
ALT 16
Proteine Tot 7,2
Elettroforesi delle proteine nella norma
Fattore Reumatoide <9,81 (con limite 9,50 - 21,00)
Ac Anti Streptolisina o (TASO) 264 (con limite posto a <200) <------------------
Ac Anti Nucleo Assenti
TSH 2,42
FT3 3,89
FT4 1,14
Ac Anti-Citomegalovirus IgG 38 (limite posto a Negativo a minore di 10)<--------
Ac Anti-Citomegalovirus IgM Negativo
Ac Anti-Coxsackie A (Ig Totali) 16 (limite posto a negativo o minore di 8)<-----
Ac Anti-Coxsackie B (Ig Totali) Negativo

Aspetto vostre risposte... cosa comportano questi valori?

[#1]  
Attivo dal 2006 al 2010
Il suo medico ha sospettato una miocardite virale. le coxackie sono virus con tropismo per il muscolo cardiaco. Anche la depressione dei neutrofili (con linfocitosi? purtroppo i dati, come spesso, sono riferiti in modo parziale) potrebbe far seguito a un episodio virale.

Il titolo anticoxackie e' pero' basso, se avesse fatto una forte cardite virale ce lo aspetteremmo molto piu' alto. Anche il CK non e' niente de che (non ha il CK MB? e' piu' specifico).

La cardite virale non puo' essere esclusa, ma non e' neanche del tutto certa.

[#2] dopo  
Utente
il medico... non mi ha parlato di miocardite... o meglio nn mi ha parlato di niente... sta indagando da cosa può essere dovuto questo dolore (che più che dolore sono classificabili come sensazioni strane... di dolenzia, fitte, esplosione di ipotetiche bolle d'aria...) e quindi mi ha fatto fare quelgi esami del sangue e poi una gastroscopia visto che da piccolo ho sofferto di HP almeno ricontrollavo lo stomaco e nel frattemo vedevo se avevo qualcosa di particolare (tipo ernia iatale)... ma nei risultati della EGDS mi è stata diagnosticato solo un reflusso biliare di modica intenzità... curabile con motilex mezza conpressa 3 volte al giorno e gastrogel 2 volte al giorno... comunque sia vedendo su internet vedo che ma miocardite virale è una cosa abbastanza preoccupante... faccio presente che sono un tipo sportivo... e ho fatto fino a 2 anni fà nuoto agonistico a livelli abbastanza alti e adesso molto più saltuariamente... comunque non sono uno sedentario... adesso ho anche l'holter e domani andrò a riconsegnarlo... la miocardite viene evidenziata al'Holter? inoltre dai risultati delle prove da sforzo al cicloergometro sono arivato allo sforzo massimale entrambe le volte mentre all'ecocardiogramma color doppler non mi è stato trovato niente di importante (l'unica cosa sono lievi jet mitralici e tricuspidali).

per quanto riguarda gli esami del sangue i valori li ho postati tutti apparte gli altri dell'esame emocromocitometrico ma sono tutti nella norma aparte quelli che vi ho citato.

[#3] dopo  
Utente
Ho avuto la risposta dell'Holter delle 24 ore... nella quale viene riportata che non c'è nulla di particolare rilevanza se non una costante presenza di sopraslivellamento dell'ST... la cardiologa poi amica di mio zio (anch'esso medico) mi ha voluto ricevere per effettuare un nuovo Ecocardiogramma colro doppler per escludere o accertare la presenza di una Pericardite (suo marito dice che ha avuto gli stessi disturbi che poi si son risolti accertando una pericardite e curandola)... dall'esame ecocardiografico mi ha subito accertato la presenza di una pericardite con uno scollamento massimo di circa 7mm che a suo parere può giustificare i dolori che ho al petto, mi ha prescritto la cura con ibuprofene 400mg 2 volte al giorno per una 15ina di gg... per poi rieffettuare una ECG di controllo dopo un mese dall'inizio delle terapia. unico mio dubbio è questo: è mai possibile che una pericardite sia presente da 3 anni??? e che in 3 anni si sia manifestata sono nell'ultima ECG con uno scollamento di soli 7mm??? dico questo perchè io son 3 anni abbondanti che ho questi fastidi al petto... fastiti molto importanti che mi limitano nella vita quotidiana... sia a livello psichico che motorio... in quanto non mi sento più sicuro nell'affrontare sforzi particolarmente gravosi (e in realtà io sarei anche un nuotatore di alti livelli agonistici che adesso ho abandonato proprio a causa di questo problema... anche se i medici mi dicevano che non era nulla)... nell'ECG che ho fatto nal maggio di questo anno non mi fù riscontrata la pericardite e nella riposta c'è scritto: "presente minimo scollamento non di interesse clinico"... che significa???? questa pericardite può essere dovuta dal COXSACKIE??? come lo posso aver contratto? (l'ipotesi oro-fecale la escluderei... mi lavo le mani non so quante volte al giorno) inoltre accuso continuamente tremori muscolari involontari e continui fastiti alla mandibola, al lobo temporale sx indolenzimenti a gambe, braccia... non è che possa esserci qualche problema di fondo... come qualche malattia particolare??? ci sono esami del sangue che mi consigliate di fare??

grazie a tutti spero che mi rispondiate presto... sto facendo davvero una brutta vita in questi 3 anni... non son più sicuro di niente... mi si stanno smontando anche tutte le mie aspettative...

[#4]  
Attivo dal 2006 al 2010
Io sono intervenuto perche' se si parla di analisi posso avere qualcosa da dire, ma qui il problema e' diventato cardiologico e andrebbe proposto agli specialisti cardiologi.

La presenza di un piccolo versamento pericardico, che provoca uno spazio visibile all'ecografia, potrebbe essere recente, mentre l'infiamamzione dolorosa dei due foglietti del pericardio potrebbe risalire piu' indietro, solo che inizialmente magari faceva male e basta, mentre ultimamente sfrega e sfrega ha anche provocato quella essudazione che poi l'ecografista ha individuato.