Vita quotidiana con collega sieropositvo

Gentili dottori,

ho iniziato a lavorare da due mesi in un nuovo studio pubblicitario e qualche giorno fa un mio collega 45enne, mi ha confessato di essere sieropositivo da 8 anni.
Chiaramente questo non sarà causa di discriminizione, ma mi domando quali precauzioni devo seguire adesso nella vita quotidiana in rapporto con lui.
Stiamo molte ore a contatto: turno lavoro, pause pranzo, feste aziendali.

In passato è capitato di bere dallo stesso bicchiere e preparare dei catering per dei cienti, e poi, visto che mi mangio spesso le pellicine delle mani, a volte ho le classiche piccole ferite aperte al di sotto delle unghie.

Non voglio apparire come una persona poco informata, so che l'hiv si contaggia attraverso il rapporto sessuale o contatto diretto del sangue, ma è la prima volta che mi ritrovo ad avere un rapporto quotidiano con una persona sieropositiva, e penso sia normale avere dei dubbi.


Vi ringrazio


un cordiale saluto
[#1]
Dr. Stelio Alvino Anestesista 2,3k 113 20
Gentile Utente, se il vostro rapporto è esclusivamente di tipo "sociale" non vi sono particolari precauzioni da prendere. Anche in presenza di piccole soluzioni di continuo cutanee (le escoriazioni periungueali di cui parla) un contatto fugace come una stretta di mano non comporta rischi. Si ricordi che l' HIV è estremamente labile all'esterno, molto più dell'epatite "B" o "C" che si trasmettono nella stessa modalità e che stranamente non destano così tanta preoccupazione.
Nessun problema poi per l'utilizzo degli stessi servizi igienici.
Se accidentalmente ha bevuto nello stesso bicchiere può essere più un problema psicologico che effettivo...
In realtà dovrebbe essere più la sensibilità del suo collega a evitare che in occasione di traumatismi gravi possa sottovalutare la situazione. Comunque proprio per questo nella vostra cassetta di PS non dovrebbero mancare disinfettanti a base di Ipoclorito per la disinfezione della cute integra (mani, non ferite) e guanti in lattice di protezione nell'eventualità dobbiate prestare un primo soccorso.
Cordiali saluti

La consulenza è prestata a titolo puramente
gratuito secondo lo stile Medicitalia.it
Dott. Stelio ALVINO

Sondaggio su Vaccino anti-Covid (6 mesi dopo) Partecipa