Vertigini e "scosse".. aiuto

Buonasera,
premetto che assumo l'alprazolam da diversi mesi ormai,in fase di riduzione ero arrivata ad assumerne 1/4 di 0,25 mg dosaggio che mi è stato aumentato leggermente (3/4 di 0,25) in seguito a qualche notte insonne.
Dopo alcune notti così con conseguenti mal di testa, ho inziato ad avvertire delle vertigini. Anche se attualmente non sto vivendo situazioni stressanti, ho recuperato il sonno e non sono in uno stato ansioso questa sensazione permane. Ho eseguito una visita oculistica (dalla quale non è emerso alcun risultato connesso alle vertigini) ed una presso un otorino ( anche questa con esito negativo, è emersa solo una probabile infiammazione del collo) ad ogni modo mi è stato prescritto il "Microser". Va un pò meglio ma non bene, quando sono particolarmente stanca ho dei fenomeni un pò strani dentro la testa, ovvero avverto delle "scosse", faccio fatica a stare davanti ad un pc per più di 10 minuti. L'otorino ha supposto si possa trattare di un non allineamento della mandibola( ho concluso una terapia ortodontica poco tempo fa). Vi prego di aiutarmi perchè è una sensazione davvero spiacevole ed invalidante. Grazie.
[#1]
Dr. Francesco Saverio Ruggiero Psichiatra, Psicoterapeuta, Psicologo 33,8k 823 50
Gentile utente,

credo sia opportuna una valutazione neurologica che possa escludere alcune cause organiche di tale sintomatologia.
Sono anche necessari alcuni esami tra cui Elettroencefalogramma ed esami del sangue con profilo tiroideo ed anticorpi antitiroide.
Dopodiche' qualora la negativita' di tali esami sia inconfutabile e' necessario rivolgersi ad uno psichiatra per valutare la possibilita' di patologie dello spettro ansioso che possano essere responsabili di tale quadro.
In tale caso, il solo trattamento con Alprazolam non e' corretto.

Cordiali Saluti
Dr. F.S. Ruggiero

http://www.francescoruggiero.it

https://www.instagram.com/psychiatrist72/
https://wa.me/3908251881139
https://swite.com/psychiatrist72

Sondaggio su Vaccino anti-Covid (6 mesi dopo) Partecipa