Linfonodi ascellari dolenti

Buongiorno, sono un ragazzo di 23 anni del peso di circa 65Kg e dall'altezza di circa 1,85 m.

Circa 1 mese fa ho avvertito dolori allo sterno, con difficoltà nel completare il respiro. Dopo aver effettuato una radiografia, il medico di è accorto che non era una bronchite come lui sospettava. L'esito della radiografia era:

- Non segni di lesioni pleuro-parenchimali a focolaio in atto;
- Non linfoadenomegalie ilo-mediastiniche;
- Profili pleurici regolari con normale dinamica diaframmatica;
- Cuore e grossi vasi nella norma;

quindi il medico mi ha prescritto una EDGS, in cui si è evinta:

- esofago normale;
- Presenza di ernia iatale da scivolamento di piccola entità;
- lo stomaco presenta delle pareti normodistendibili e contiene fondo di lago mucoso di aspetto biliare;
- La mucosa è edematosa ed iperemica in tutti i suoi settori;
- Piloro pervio e simmetrico;
- Il bulbo duodenale è normoconformato e rivestito da mucosa normale;
- secondo duodeno nella norma;
- Test rapido all'ureasi per la ricerca dell'HP: Positivo.

Il medico curante mi ha prescritto una cura per l'ernia iatale e degli antibiotici per l'Helicobacter.

Contemporaneamente a queste analisi hanno iniziato a farmi male i Linfonodi Ascellari di ENTRAMBE le ascelle. Mi sono recato dal medico che mi ha tastato e ha detto che sono solo dolenti ed infiammati.
Tuttavia il dolore persisteva per cui ha preferito effettuare una Ecografia alle stazioni linfonodali esplorabili (effettuta in data 20.04.2011), da cui si è evinto:

- In sede di angolo mandibolare e sottomandibolare bilateralmente sono presenti alcuni linfonodi di dimensioni massime di 12 mm e con morfologia ovalare.
- Non evidenti lesioni occupanti spazio in sede ascellare ed inguinale;

Ecografia Addome Superiore:

- Fegato regolare per dimensioni ed ecostruttura;
- Colecisti distesa, alitiasica;
- Vie biliari intra ed extraepatiche non dilatate; Asse spleno-portale nella norma.
- Pancreas, milza e reni regolari per dimensioni ed ecostruttura.

Dalle analisi del sangue risulta (inserisco solo i valori fuori norma):

HBsAb
HbsAb Titolo Positivo > 1000.00 I.U./ml >10 presenza di anticorpi

Anticorpi Anti- CMV IgG 1,9 I.U./ml >0,6 positivo

HAV- IgG Positivo Negativo

ANTI VCA IgG
VCA IgG 45 (freccia in su) U/ml >20 positivo

Anti EBNA EPSTEIN BARR VIRUS 64,8 (freccia in su) U/ml >20 positivo

Schema di reattività EBV EBV IgM VCA IgG EBNA IgG
FASE PRECOCE POSITIVO NEGATIVO NEGATIVO
FASE ACUTA POSITIVO POSITIVO NEGATIVO
FASE TRANSIZIONE POSITIVO POSITIVO POSITIVO
INF. PREGRESSA NEGATIVO POSITIVO POSITIVO
REATTIVITà DUBBIA NEGATIVO/ POSITIVO NEGATIVO/
REATTIVITà DUBBIA NEGATIVO NEGATIVO POSITIVO

EMOCROMO (valori fuori scala)

EO# 0,14 10^3/ul U.0-0,5 D: 0-0,5

gli altri valori sono entro i limiti.

Il medico curante mi ha detto che questi linfonodi dolenti forse sono dati da una mononucleosi e di effettuare tra 3 settimane una nuova analisi solo per l'Epstein Barr per vedere il livello degli Anticorpi e capire se ho già superato la malattia o se è ancora in attività attualmente.

Vorrei aggiungere anche che una settimana fa mi è gonfiato il linfonodo sotto la mandibola, a sinistra. Anch'esso dolorante e che dopo pochi giorni mi si è presentato una ascesso al dente del giudizio. Il dentista mi ha assicurato che il linfonodo si era gonfiato a causa dell'ascesso.
Dopo aver effettuato la cura antibiotica per eradicare l'Helicobacter, l'ascesso si è sgonfiato ed anche il linfonodo è meno gonfio e molto meno dolorante, il dolore è praticamente quasi scomparso.

Aggiungo che allo sterno provo un leggerissimo dolore, come quello che avevo quando l'ernia iatale non mi era stata ancora diagnosticata.

Ora vorrei chiedere a Voi un consulto riguardo questa situazione, vorrei capire perchè i linfonodi mi fanno ancora male a distanza di 1 mese circa dal primo giorno in cui mi è comparso questo dolore.

Vorrei anche chiederVi se tramite queste analisi che ho effettuato sarebbe emerso qualche problema grave o se bisogna effettuare ulteriori analisi diverse da queste.
Sono molto in ansia e mi misuro la febbre frequentemente perchè ho paura.

Confido in un Vostro aiuto. Grazie mille a chiuqnue possa darmi dei chiarimenti.
[#1]
Attivo dal 2010 al 2011
Medico di medicina generale, Medico di base, Pneumologo, Psicoterapeuta
Gent.mo Utente,

La diagnosi di Mononucleosi è plausibile anche se non certa. Gli anticorpi da misurare entro tre settimane, ovviamnte, sarebbero le IgM, ma se dovessero risultare negative, per la ricerca delle IgG sarebbe necessario aspettare tre mesi.
[#2]
dopo
Utente
Utente
Grazie mille per la Sua risposta. Al mio medico curante dissi già che non avevo avuto sintomi tipici della mononucleosi, ma lui mi disse che ci possono essere sintomi non specifici, anche se si tratta comunque di mononucleosi.

Anche lui ha detto che PROBABILMENTE è mononucleosi. E' da verificare. Lei pensa che ci possano essere altre cause?

Grazie.
[#3]
Attivo dal 2010 al 2011
Medico di medicina generale, Medico di base, Pneumologo, Psicoterapeuta
Se non ci sono altre cause evidenti e i linfonodi mantengono l'aspetto infiammatorio, direi che è possibile che la si possa prendere con molta calma. Al limite, un tine test e un Rx Torace e un'ecografia mammaria (sì, anche l'uomo ha mammelle) ma solo se la sintomatologia non rientra e solo se non si vede causa apparente.

La Mononucleosi, nella grande maggioranza dei casi, decorre in modo silente, al punto tal che la positività per l'EBV è diffusissima nella popolazione generale.
[#4]
dopo
Utente
Utente
L'ultimo Rx Torare risale al 07.04.2011, e l'esito fu:

- Non segni di lesioni pleuro-parenchimali a focolaio in atto;
- Non linfoadenomegalie ilo-mediastiniche;
- Profili pleurici regolari con normale dinamica diaframmatica;
- Cuore e grossi vasi nella norma;

Lei dice che dovrei rifarlo, oppure andrebbe bene anche quest'ultimo?

Venerdì andrò dal medico e chiedo se può tastare dinuovo le ascelle per vedere se ci sono problemi.

Grazie mille dell'aiuto e se ci sono ulteriori suggerimenti, sono bene accetti.

[#5]
Attivo dal 2010 al 2011
Medico di medicina generale, Medico di base, Pneumologo, Psicoterapeuta
Soprassieda all'Rx e sentiamo cosa dice il Collega MMG :)
[#6]
dopo
Utente
Utente
Grazie ancora, la terrò informato.
[#7]
dopo
Utente
Utente
Buongiorno, stamane sono stato dal medico il quale mi ha tastato sotto le ascelle e all'altezza dello sterno, dove come detto sento un leggero dolore.

Ha detto che ci sono dei linfonodi, ma nulla di più. Per capire bene la causa di questa infiammazione, mi ha detto di recarmi da un ematologo. Dovrò comunque effettuare la seconda analisi per la mononucleosi. Ha detto che bisogna verificare sempre che sia o meno causa della mononucleosi.

Ieri misurando la febbre, ho avuto dei picchi di 37°C, altre volte meno. E' normale?

Grazie mille.
[#8]
Attivo dal 2010 al 2011
Medico di medicina generale, Medico di base, Pneumologo, Psicoterapeuta
Gent.mo Utente,

Condivido il parere del Collega. La Sua temperatura ("picchi di 37") è nei limiti della norma.

Saluti
[#9]
dopo
Utente
Utente
Gent.mo Dottore, riguardo il Tine Test da lei suggeritomi, vorrei specificare che in passato (alle elementari) risultai positivo alla Tubercolosi e che in ospedale mi dissero che da quel momento in poi sarei risultato sempre positivo.

Potrebbe essersi in qualche modo riattivato il virus o qualcosa del genere?

Cosa si può intuire dallo schema di reattività all' Epstein-Barr Virus seguente? (ottenuto tramite le ultime analisi del sangue inserite nel primo post)

Schema di reattività EBV: EBV IgM - VCA IgG - EBNA IgG

FASE PRECOCE --- POSITIVO - NEGATIVO - NEGATIVO
FASE ACUTA --- POSITIVO - POSITIVO - NEGATIVO
FASE TRANSIZIONE --- POSITIVO - POSITIVO - POSITIVO
INF. PREGRESSA --- NEGATIVO - POSITIVO -POSITIVO
REATTIVITà DUBBIA --- NEGATIVO/ - POSITIVO - NEGATIVO/
REATTIVITà DUBBIA --- NEGATIVO - NEGATIVO - POSITIVO

Grazie mille.

[#10]
Attivo dal 2010 al 2011
Medico di medicina generale, Medico di base, Pneumologo, Psicoterapeuta
Gent.ma Utente,

La tubercolosi non è un virus ma un batterio, il Bacillo di Koch. In assenza di grave compromissione immunitaria, ritengo la riattivazione impossibile, anche perché Lei era solo positiva per il pregresso contatto e non per la malattia in questione: il BK non resta nell'organismo (a meno che non restino dei granulomi tubercolotici o altre patologie gravi di cui Lei sarebbe a conoscenza).

Il quadro anticorpale significa solo che Lei ha avuto la Mononucleosi, non si sa quando, potrebbero essere tre mesi o vent'anni.
[#11]
dopo
Utente
Utente
potrei averla anche adesso quindi?
[#12]
Attivo dal 2010 al 2011
Medico di medicina generale, Medico di base, Pneumologo, Psicoterapeuta
No, le IgM sarebbero positive.
[#13]
dopo
Utente
Utente
quindi Lei pensa che io possa avere qualche problema davvero serio?
[#14]
Attivo dal 2010 al 2011
Medico di medicina generale, Medico di base, Pneumologo, Psicoterapeuta
Se lo pensassi lo avrei scritto.
[#15]
dopo
Utente
Utente
Mi scusi per le eccessive domande, ma sono parecchio in ansia. Quindi, alla luce dei dati disponibili (compresa l'ecografia a linfonodi esplorabili), lei pensa che sia una Mononucleosi CHE HO AVUTO TEMPO ADDIETRO che mi sta causando dolore ai linfonodi? Ovviamente da verificare con secondo monotest.

Grazie mille.

Sondaggio su informazioni sulla salute, servizi online e Medicitalia.it Partecipa