Utente
Buonasera.
Ho letto che l'abuso di alcol (almeno 1 litro di vino/giorno) protratto per 10 anni ogni giorno porta quasi sicuramente alla cirrosi epatica o cmq a un'epatite.

L'abuso di alcol nelle stesse quantità, per solo 10 giorni può portare un uomo in salute a una steatosi epatica.

Sempre basandosi su delle previsioni, aver abusato circa due anni di alcolici alla mia età (24) che danno può aver arrecato, considerando che due anni fa le mie analisi erano a posto? Ho bevuto alcolici in grosse quantità tutti i giorni, soprattutto vino e birra.

Lo so che risponderete che non si può dire nulla con certezza, ma vorrei sapere che cosa potrebbe essere successo e se è troppo tardi per aver smesso di bere... Ho smesso da pochissimo, ma spero di essere ancora in tempo... A volte penso che sia già tanto che sia ancora viva, mi sbaglio a pensarla così? Vorrei poter rimediare...

Volevo aggiungere una cosa: navigando in Internet, mi rendo conto che ci sono persone che hanno abusato veramente tanto di alcol, molto più di me, il che in un certo senso mi "consola"...

Però vorrei sapere se l'abuso di alcol protratto ogni giorno per un anno è da considerare di gravità e rischio estremo, oppure patologie importanti possono insorgere soltanto negli anni? Insomma, il mio timore è di morire da un momento all'altro per questo problema... Per fare le analisi purtroppo devo aspettare ancora perché l'ultima bevuta è stata pochi giorni fa... Il mio fegato sarà stato sicuramente danneggiato, vero?

[#1]  
Attivo dal 2010 al 2011
Gent.ma Utente,

"rischio estremo" è un termine vago e fuorviante.

Mentre è senz'altro da incoraggiare un uso responsabile di alcool, Le devo purtroppo confermare che non è possibile quantificare il Suo rischio, inesistente, alto o basso che sia, senza una valutazione della funzionalità epatica che il Suo Medico di Medicina Generale sarà senz'altro in grado di richiedere e valutare, probabilmente corredata anche da un'ecografia epatica.

Lasci perdere Internet per un po' e si rivolga a chi queste cose le fa per lavoro.

Auguri.

[#2] dopo  
Utente
La ringrazio per la risposta... Però un semplice parere, giusto o sbagliato che sia, non si può soltanto sapere? E' che vorrei avere qualche consolazione perché per questo problema mi stanno venendo attacchi di panico incredibili e non ci dormo più la notte... Secondo lei potrei essere a rischio addirittura di cirrosi, oppure la probabilità è bassa? E' solo un parere...

Se avessi un problema simile come minimo avrei qualche sintomo? Perché io mi sento benissimo a parte il panico che mi assale sempre molto spesso, però per il resto seguo uno stile sano, mangio molta frutta e verdura e faccio ginnastica un'ora ogni giorno... E, soprattutto, dopo ogni bevuta bevevo a forza quasi un litro d'acqua per cercare di "diluire" l'alcol nel corpo (a proposito, è un atteggiamento sbagliato, per porre rimedio dopo un abuso del genere, premettendo che sarebbe meglio non fare abusi?)...

Grazie.

[#3]  
Attivo dal 2010 al 2011
Gent.ma Utente,

Se io Le chiedessi "Fra due settimane pioverà?", Lei cosa risponderebbe? "No" per farmi contento oppure "Cosa ne posso sapere io?" per dire la verità?

Di solito i sintomi ci sono ma sono tardivi e compaiono in stati avanzati. Inoltre il bere molta acqua è positivo ma non diminuisce l'assorbimento dell'alcool.

[#4] dopo  
Utente
Ha ragione...
Pensavo che così come ci sono le probabilità sulla cirrosi e sulla statosi epatica in correlazione alla quantità e durata dell'assunzione, allo stesso modo ci potesse essere una previsione *generale* su malattie calcolate su una "media" tra un abuso di anni e un abuso limitato nel tempo e non soltanto nei due casi estremi...


Ok, la ringrazio!

[#5]  
Attivo dal 2010 al 2011
Coraggio e continui. E' sulla buona strada.

[#6] dopo  
Utente
Va bene, grazie.
In ogni caso... E' sempre meglio prevenire che curare... Ma non sempre è tardi per rimediare... Quindi speriamo bene!!