Mal di gola, dolore al collo e febbre

Gentili Medici,
questa mattina mi sono svegliata con un forte mal di gola, mi sentivo molto gonfia da un lato. Il mal di gola è aumentato poi durante la mattina e mi è venuto un mal di testa che riguardava soprattutto la nuca. Arrivata a casa dal lavoro avevo 37.6 di febbre. Ho preso una bustina di antinfiammatorio (OKI) e il mal di testa e il mal di gola mi sono passati quasi del tutto e anche la febbre è scesa sui 37.
Trovo strana la velicità con cui sono passati i sintomi..adesso ho solo un po' di stanchezza.
Può essere stato il climatizzatore a causare ciò?
Aggiungo che lavoro in un asilo nido quindi entro facilmente in contatto con molti virus. La settimana scorsa ho avuto un virus intestinale.
Posso fare qualcosa per rafforzare le mie difese che in questo periodo credo siano un po' basse?
Vi ringrazio per l'attenzione
Cordiali Saluti
[#1]
Attivo dal 2010 al 2011
Medico di medicina generale, Medico di base, Pneumologo, Psicoterapeuta
Get.ma Utente,

Quanto Lei descrive è difficilmente valutabile in assenza i un esame diretto ma, a lume di naso, non si tratta di un quadro incompatibile con un semplice colpo di freddo (noi medici lo chiamiamo perfrigerazione per darci delle arie e non farci capire). Naturalmente, anche diversi virus possono provocare questi disturbi.

Quanto alle Sue difese immunitarie, riposo e alimentazione sana. Tutte le altre porcherie sono utilissime, sì, ma per chi le vende. E per chi si dà le arie prescrivendole in assenza di evidenze scientifiche che ne provino l'effettivo valore.
[#2]
dopo
Utente
Utente
Gentile Dr Benci,
grazie per la risposta.
Infatti la sera stessa la febbre è risalità fino ad arrivare a 38.5 il giorno dopo e il mal di gola è aumentato ancora. Sabato mattina avevo la gola piena di bolle prima rosse e poi sono diventate bianche. La sera ho preso un altro antinfiammatorio e le bolle il giorno dopo erano sparite. Infatti la guardia medica che mi ha visitato non ha visto niente, solo la gola molto arrossata. Possono essere state delle placche? Ma passano così velocemente? Io non ho mai avuto di questi problemi in passato.

Grazie per il consiglio, io credo di seguire già un'alimentazione abbastanza sana. Probabilmente in questo periodo sono parecchio tanca e le mie difese, che hanno resistito tutto l'inverno, ne hanno risentito.

Grazie per la Sua disponibilità
Cordialmente
[#3]
Attivo dal 2010 al 2011
Medico di medicina generale, Medico di base, Pneumologo, Psicoterapeuta
Gent.ma Utente,

moltissime di quelle che il Paziente (e molti medici poco preparati) chiamano "placche" sono semplicemente dei detriti alimentari o dei follicoli linfatici. La stessa presenza di pus all'interno delle cripte tonsillari, le vere placche, non è necessariamente indicativo di infezione batterica, quindi, se un medico Le dice che si basa sulla presenza di "placche" per iniziare un trattamento antibiotico, il medico in questione dovrebbe tornare all'Università.

Detto questo, come prevedibile, la risposta è "sì, è possibile ma niente può dirsi senza un esame diretto".
[#4]
dopo
Utente
Utente
Grazie pe la spiegazione, anche la guardia medica ieri mi ha detto le stesse cose sull'antibiotico e sono pienamente d'accordo anch'io.
Grazie per il consulto
Cordialmente
[#5]
dopo
Utente
Utente
Gentile Dottor Benci,
mi scusi se la disturbo ancora. Oggi sono andata dal mio medico perchè oltre al mal di gola si è aggiunto anche il mal d'orecchie e ha deciso di prescrivermi l'antibiotico, Azitromicina 500 mg. Mi ha detto di prenderne uno oggi pomeriggio lontano dai pasti e uno domani mattina sempre lontano dai pasti...però mi ha detto di prenderlo per tre giorni...quindi in teoria dovrei prenderne uno oggi, uno domani pomeriggio all'ora di oggi e uno dopodomani sempre alla solita ora.
E' giusto?
Forse il mio medico ha sbagliato a dirmi di prenderne uno domani mattina?
Grazie ancora
Cordialmente
[#6]
Attivo dal 2010 al 2011
Medico di medicina generale, Medico di base, Pneumologo, Psicoterapeuta
Gent.ma Utente,

secondo le Linee Guida Italiane le modalità raccomandate dal Collega sono corrette. A titolo di curiosità, le modalità italiane sono diverse da tutte quelle che si usano nel resto del mondo, inoltre l'Azitromicina non dovrebbe mai usarsi come antibiotico di prima linea... ma. francamente, non ho quasi mai visto, in Italia, usare gli antibiotici in modo scientificamente corretto.
[#7]
dopo
Utente
Utente
Gentile Dottore,
grazie per l'ulteriore consiglio. Quindi in teoria io dovevo prenderlo stamattina..e non l'ho preso.
Questo antibiotico credo mi causi un fastidioso mal di stomaco, ho letto che è tra gli effetti collaterali più comuni. Sto prendendo anche dei fermenti lattici per cercare di ridurre il problema ma non funzionano molto credo.
Dovrei sospenderne l'assunzione?
Grazie ancora per l'ottimo servizio che offrite
Cordialmente
[#8]
Attivo dal 2010 al 2011
Medico di medicina generale, Medico di base, Pneumologo, Psicoterapeuta
Gent.ma Utente,

NOn esiste cosa peggiore, per scatenare resistenze batteriche, di una terapia antibiotica a dosi inadeguate o interrotta prima del termine. Temo che dovrà tenersi il mal di stomaco (gli antibiotici devono essere assunti lontano dai pasti).
[#9]
dopo
Utente
Utente
Immaginavo..è abbastanza fastidioso, ho dei crampi e riguardano anche la schiena alla stessa altezza dello stomaco. Posso fare qualcosa per ridurlo? I fermenti lattici possono bastare?
Grazie ancora

Sondaggio su informazioni sulla salute, servizi online e Medicitalia.it Partecipa