Utente 174XXX
Salve.

Sono un uomo di 34 anni e da circa 7 soffro di gravi disturbi che tuttavia non sono ancora riscito a capire. Inutile dire che ho fatto (anche più volte) numerosi esami e cioè:
- Visita neurologica (allego referto) http://s8.postimage.org/5zylehp45/neurologica007.jpg
- Risonanza alla testa (allego referto) http://s8.postimage.org/stzjf8zg5/rmn_testa.jpg
- Colloqui al centro dell'ansia di zona
- Otorino (per possibile labirintite)
- Radiografia colonna cervicale
- Ecografia addominale (allego referto) http://s7.postimage.org/3rv0ybqnf/eco_addome.jpg
- Visita per fibromialgia
- Sangue/urine (allego referto) http://s9.postimage.org/9przab1j3/sangue_001.jpg http://s3.postimage.org/ljv4uppyb/sangue_002.jpg http://s3.postimage.org/ayb9ipjmr/sangue_003.jpg

Quindi, sembrerebbe che questi esami non abbiano sostanzialmente riscontrato nulla di rilevante.

I sintomi che avverto sono davvero fastidiosi e cioè:
- Vertigini_ sensazione di movimento pur stando fermo. A volte addirittura mentre cammino sbando o “inciampo” da solo perché è come se camminassi “su un ponte di legno mobile”;
- Difficoltà nella parola e nel linguaggio in generale;
- Senso di confusione e di non lucidità difficoltà a concentrarsi;
- Grave disturbi nella memoria_difficoltà a ricordare facce e avvenimenti;
- Stanchezza e a volte sonno estremo (mi si chiudono gli occhi) anche se la notte ho dormito
- Formicolio frequente agli arti_quando faccio esercizi cardio in plestra, mi si addormentana la gamba e il braccio dx(soprattutto il braccio). Poi a volte di notte mentre sono a letto mi si addormentano le mani pur essendo in posizioni normalissime a pancia in su
- Pulsazioni fastidiose a "ritmo cardiaco" che avverto all'interno della testa. La mia ragazza ha notato che a volte da seduto, la mia testa si muove leggermente avanti/indietro proprio a ritmo di pulsazioni.
- Debolezza generale soprattutto alle gambe. A volte tremo dallo sforzo solo per stare in piedi

Ho notato anche altre cose che magari possono essere utili a definire il quadro clinico e cioè, in pancia a circa 10cm sopra l'ombelico sono visibili movimenti a ritmo di pulsazione cardiaca. Non mi fa male, solo un po fastidio. A volte le escursioni arrivano anche a circa3-4cm. Ho notato poi che facendo esercizi"cardio" in palestra, mi sento quasi sempre meglio (apparte il fatto del formicolio alla parte dx che scompare dopo un po’ che smetto).

Ora mi chiedo: cosa posso fare? stò impazzendo e sto cercando di capire da molto tempo ormai, quale possa essere la causa e soprattutto la cura.

E' possibile ci possa essere una lieve ischemia cerebrale dovuta chessò da qualche patologia tipo stenosi o malformazioni alla carotide? Quale può essere l'esame più preciso per accertare questa eventualità? Cosa posso fare?
Vi prego saiutatemi....ormai sono davvero disperato!

Grazie di cuore!!!

[#1]  
Dr. Stefano Marcelli

20% attività
0% attualità
16% socialità
DARFO BOARIO TERME (BS)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2011
Gentile Signore,
resta solo da capire quali siano i fattori non fisici che determinano una reazione fisica.
Cordialmente,

Dr. Stefano Marcelli riceve a Darfo Boario Terme (BS)
Telefono: 328 4898603

[#2] dopo  
Utente 174XXX

Anzitutto la ringrazio per la cortese risposta.

Quindi lei esclude una qualsiasi patologia alle arterie carotidee? O non so...un qualche problema di circolazione al cervello?
Non so più che pensare....non ci sono altri esami da fare per determinare eventuali patologie che creano i disturbi da me descritti?
Per "fattori non fisici" intende disturbi d'ansia o di depressione?
Eppure al centro dell'ansia di zona hanno escluso che si possa trattare di patologie di questo tipo. E comunque il mio medico ha già provato a farmi prendere ansiolitici per 6 mesi ma non ho riscontrato alcun miglioramento. Tra questi, quelli che mi ricordo sono ansiolin, xanax e dropaxin.

[#3]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Sicuramente, non possiamo parlare di ischemie cerebrali. Il caso, semmai, andrebbe studiato da un punto di vista cardiologico. Per questo, le consiglio di rivolgersi all'Ambulatorio cardiologico del Policlinico Universitario di Milano di Via Sforza. Utile iniziare gli accertamenti con una visita cardiologica con ecg, un ecocardiogramma transesofageo. Comunque, sarà lo Specialista che avrà la possibilità di effettuare un esame clinico ad indicarle quegli accertamenti piu' utili nel suo caso. Mi farà piacere ricevere notizie dopo la visita. Un cordiale saluto
Dr. Raffaello Brunori

[#4] dopo  
Utente 174XXX

La ringrazio moltissimo per la sua risposta!

Lo farò sicuramente. Quindi dal medico di famiglia mi faccio fare una ricetta con prescrizione "ecocardiogramma transesofageo" oppure faccio scrivere semplicemente "visita cardiologo"?

p.s. Nel frattempo ho postato la discussione nel reparto "cardiologia" del sito.

Grazie
Grazie davvero......

[#5]  
Dr. Stefano Marcelli

20% attività
0% attualità
16% socialità
DARFO BOARIO TERME (BS)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2011
Caro Signore,
gli ansiolitici non risolvono l'ansia, risolvono i sintomi fisici dell'ansia. M non sempre, anzi quasi mai, tant'è vero che alcuni gruppi di ansiolitici creano una dipendenza psichica o fisica gravi.
Sono molti i medici che hanno notato che gli ansiolitici più potenti non sono rimborsati dal SSN e questo perché se il prezzo non è abbastanza basso, la dipendenza lo fa sembrare basso. Come per me il caffè e brioche del bar! :-)
Buona fortuna,
Dr. Stefano Marcelli riceve a Darfo Boario Terme (BS)
Telefono: 328 4898603

[#6]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Iniziamo con la prescrizione di una visita specialistica cardiologica: sarà lo Specialista, in base a cio' che evidenzierà, a prescriverle gli accertamenti utili nel suo caso. A presto
Dr. Raffaello Brunori