Utente 231XXX
Gentilissimi Dottori,
ho 23 anni e da sempre ho difficoltà a svegliarmi da solo: non riesco a sentire la sveglia.
Ho provato in tutti i modi di svegliarmi autonomamente anche con sveglie rumorosissime posate a pochi centimetri dalle orecchie, ma niente, non le sento.
Fino ad oggi non è stato un problema perchè fortunatamente c'era sempre qualcuno sveglio in casa la mattina e bastava che mi toccasse il braccio dicendo il mio nome per svegliarmi.
Ma a Settembre andrò a vivere da solo e sto immaginando i richiami che avrò a lavoro se non trovo un rimedio a questo mio deficit.
E' il caso che mi rivolga a uno specialista?
Grazie in anticipo per le eventuali risposte.

[#1]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
4% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2012
Gentile utente,
prima di rivolgersi a degli specialisti (per quale patologia?),
si accerti di :
- andare a dormire la sera possibilmente non tardi e sempre alla stessa ora,
- aumenti il numero delle sveglie,
- può tenere alzate le tapparelle sicchè i raggi del sole, a prima mattina, possano inibire la produzione di melatonina, uno degli ormoni del sonno e consentirle di svegliarsi presto.

Cordialmente
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it