Anemia mediterranea?

Gentili Dottori, so che dovrei postare la mia richiesta nella specialità "ematologia", ma ci sono già troppe richieste di consulto in coda, quindi scrivo qui.
Il mio fidanzato ha da tempo episodi di astenia, sensazione i testa vuota, tachicardia, nausea, che quando arrivano durano qualche giorno, per poi ricomparire dopo qualche tempo. Per capirci qualcosa il medico di famiglia ha fatto eseguire le normali analisi di laboratorio, compresi dosaggi tiroidei, dai quali non è emerso nulla se non un valore leggermente sotto la norma, cioè l' MCV (76,7 su un intervallo normale di 81-99). Il resto dei valori emocromocitometrici è nella norma.
Il dottore ha quindi ipotizzato la presenza di una qualche forma di anemia, lui pensa sia la mediterranea (portatore sano) e ha quindi prescritto i seguenti esami:

*ELETTROFORESI DELL'EMOGLOBINA
HbA1+HbA3..............96,10 (94.0 - 99.0)
HbA2........................3,10 (0,5 - 3.5)
HbF..........................0,80 (fino a 1,0)
Hb patologiche.......... assenti

*RESISTENZA OSMOTICA GLOBULARE........Positiva

*SIDEREMIA................71 (53 - 167)

*FERRITINA.................155 (23,9 - 336,2)

Ora il medico di famiglia è in ferie e noi siamo in difficoltà perchè non riusciamo a capire se sia bene rivolgersi subito ad un ematologo o meno.
Vorrei sapere: sulla base di questi esami di laboratorio, si può davvero ipotizzare la presenza di anemia? E nel caso si trattasse di anemia mediterranea, potrebbe essere questa la responsabile dei suddetti sintomi? Oltre all'anemia, questi valori sono propri di altri tipi di patologie del sangue?
Vi ringrazio anticipatamente e porgo cordiali saluti.

[#1]
Dr. Francesco Quatraro Gastroenterologo, Colonproctologo 28,8k 516 63
Non vi sono elementi per pensare all'anemia mediterranea, dati i valori dell'elettroforesi dell'emoglobina-

Prego

Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#2]
dopo
Attivo dal 2009 al 2014
Ex utente
La ringrazio moltissimo gentile Dott. Quatraro. Vedo che lei è specialista in Gastroenterologia e se me lo permette vorrei approfittarne per porle una domanda: il ragazzo di cui ho parlato sopra ha preso per dieci giorni il farmaco Levopraid (15 gocce al dì), proprio per curare i sintomi che ho elencato nell'altro post e dato che ha avuto grande giovamento da questo farmaco, soprattutto nella cura del senso di testa vuota e nausea, vorrei sapere se può prendere questo farmaco all'occorrenza, quando cioè sente che il malessere sta tornando; stando alla frequenza con cui è stato male in questo ultimo anno, credo lo prenderebbe per una decina di giorni al mese. Si può?
La ringrazio ancora Dottore, le auguro buon lavoro.
[#3]
Dr. Francesco Quatraro Gastroenterologo, Colonproctologo 28,8k 516 63
La Levosulpiride è un farmaco con doppia azione procinetica ed antidepressiva;
certo, può essere utilizzato sotto forma di terapia ciclica,
sempre però su indicazione del suo curante.

Prego

Sondaggio su informazioni sulla salute, servizi online e Medicitalia.it Partecipa