Utente
Buonasera,sono un uomo di 36anni .VI scrivo in merito ad un esame del sangue fatto pochi giorni fa dopo consiglio del mio medico curante a causa dell'ingrossamento di un linfonodo laterocervicale sinistro.
Da referto ritirato tutto nella norma tranne il toxoplasma che cito come da referto medico: igg180.7 iu/ml toxoplasma IGM presenti(ignoro del perché il laboratorio non abbia incluso un valore numerico all IGM invece di scrivere solo presente infezione in atto).
Colesterolo totale 231 mg/dl (valore massimo citato 220)
Transaminasi got/ast 25u/l ( a posto)
Transaminasi gpt/alt 48 ( valore massimo citato 40)

Sinceramente il mio medico non mi ha molto ben spiegato la cosa,alla palpazione il fegato sembra a posto,nessun altro esame mi e'stato assegnato se non un nuovo prelievo del sangue tra tre mesi.
Vorrei cercare di capire cosa può' aver prodotto l'innalzarsi del valore ast della transaminasi e se secondo il vostro parere dovrei fare altri esami in tempi brevi oppure attenermi alle direttive del mio medico.
Per dare un quadro clinico della mia persona vi dico che pratico molto sport,mangio in modo sano con una dieta ricca di vegetali ma la sera mangio spesso la carne,bevo poco alcool,sono consapevole del l'importanza di una dieta sana ed evito ogni cibo spazzatura.
Aggiungo che sono vaccinato contro l'epatite b da quando ero bambino.
Non so se puo'influire con il livello alto di transaminasi ma nei 4 giorni precedenti al prelievo ho assunto 2 bustine di oki al giorno per il linfonodo come consigliatomi i dal medico.
Un altra cosa che non so se possa influire con il valore oltre la soglia massima,vivo nello stress e nel nervoso quotidiano,il lavoro,i clienti insolventi e la mia vita privata burrascosa mi provocano stati di ansia e nervoso condito ad uno stress che non riesco più' a placare nonostante tutti i più' buoni propositi a cercare di non innervosirmi più.
Gentili medici,chiedo a voi qualche consiglio e soprattutto se dovrei preoccuparmi e fronteggiare nuovi esami per capire come mai ho un valore alto di transaminasi oppure seguire l'indicazione medica del prelievo tra 90 giorni e non preoccuparmi troppo del mio fegato di cui ho sempre pensato godesse ottima salute. Grazie,vi porgo distinti saluti.

[#1]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Penso di poterla tranquillizzare.
La lieve fluttuazione dei valori è insignificante e potrebbe essere legata all'ipercolesterolemia.
Nel dubbio di una steatosi (fegatop grasso), può ulteriormente rasserenarsi con un controllo ecografico.

Prego
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#2] dopo  
Utente
Gentile dottore,grazie per la risposta.sapere che il valore transminasi è lieve mi rincuora.procederò ad un prelievo tra 90 giorni come suggerito dal medico,nel frattempo cercherò di abbassare il livello di colesterolo.

[#3]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Molto bene.

Auguroni
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it