Utente
Gentili dottori,
scrivo da parte della mia compagna.
Sta prendendo alcuni antibiotici abbastanza forti da 4 giorni e ieri mattina ha accusato un lieve dolore che “sembrava” allo stomaco.
Ieri sera si è acuito e dato che aveva mangiato una pastarella abbiamo pensato ad una crema “non buonissima” (dato che circa 7 mesi aveva avuto problemi di reflusso gastrico e all’epoca il punto di dolore era alla bocca dello stomaco, quindi.. in zona).
E’ riuscita a dormire dopo aver preso un paio di tisane rilassanti che di solito le fanno bene quando ha male alla pancia o allo stomaco, ma al risveglio il dolore persisteva, molto localizzato sul lato destro e per la precisione sotto il costato.
La parte sembra leggermente “indurita” anche al tatto. Pigiando forte con un dito nella zona avverte dolore.
Si è alzata, cammina ed è andata anche a lavoro regolarmente.
Ha un po' di mal di testa ma non giramenti.
Non sente l'esigenze di rimettere e le altre funzioni sembrano normali.
Non ha febbre.
Contestualmente agli antibiotici sta prendendo altre medicine (antidolorifici) per la schiena.
Ovviamente stiamo cercando di contattare un medico e di prendere un appuntamento però è il 14 agosto e questo comporta ovvie difficoltà… oltretutto in città e dintorni i pronto-soccorso sono intasati e le darebbero solo un codice verde il che comporta ore di attesa, quindi vi chiederei per favore di darci magari un indirizzo e qualche suggerimento almeno per capire se ci dobbiamo preoccupare, quali sono le “opzioni” sul problema e se c’è qualcosa che dobbiamo assolutamente fare o non fare.
Grazie mille!

[#1]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Potrebbe trattarsi du un dolore da iperdistensione gassosa del colon.
Ma la conferma può venire solo da una visita medica,
il medico di Guardia Medica, soprattutto in caso di dolori, potrebbe essere una soluzione.

Prego
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#2] dopo  
Utente
Grazie mille dottore. Il fatto di aver indicato il colon lo troviamo già tranquillizzante. Abbiamo istintivamente pensato a fegato o colecisti. In effetti i dolori si sono manifestati soprattutto post pasto anche se in misura decrescente.
Ovviamente in settimana provvediamo a opportuna visita di persona.
Grazie, a presto.

[#3]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Di nulla.

Prego
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it