Utente
Cari Medici, sono un ragazzo di 21 anni

Vi scrivo perchè ieri sera, tornando da un'uscita con gli amici ho avvertito dei fortissimi giramenti di testa, accompagnati da una forte oppressione all'altezza dello stomaco, fatica nel respirare e da un dolore al braccio sinistro.
Sono arrivato alquanto a fatica alla macchina, per poi guidare fino a casa e dormire. Faccio presente che, data l'elevata temperatura qui nella città dove abito, Roma, ieri ho pensato bene di bere una pinta di birra ghiacciata abbastanza velocemente e altrettanto ho fatto nel prendermi una granita. Alchè, tra l'altro, arrivando a casa, avevo sempre una gran bisogno di espellere aria dalla bocca (ruttare si può dire?!), e nel farlo sentivo che risaliva dell'acido misto proprio alla birra (e tutto ciò a circa 3 ore dalla bevuta.).

Quest'oggi mi sono alzato, senza particolari sintomi ho mangiato a pranzo circa 80g di pasta in bianco e poi intorno alle 19.30 ho cenato con un toast con l'errore di bere di nuovo una birra semifredda e dell'acqua fredda. Alche si sono ripresentati pressapoco gli stessi sintomi.

Aggiungo alcune cose che vi possono essere d'aiuto. Nei giorni scorsi ho avuto rapporti non protetti con la mia donna che è affetta (ora lo si è scoperto) da candidosi. Quella può provocare sintomi del genere?
Negli anni passati ho sempre sofferto in maniera molto "pesante" di ansia e attacchi di panico dovuti alla paura di avere malattie gravissime. Sin dai 12 anni , per mia volontà, mi hanno fatto tac al cervello e continue analisi fin quando, circa due anni fa il tutto è passato grazie all'aiuto di uno psicologo (dopo aver usato dei farmaci come Eutimil e Lexotan.) Ora, a distanza di due anni non ho fatto più analisi, non sono andato più da medici, quasi come il sentirmi bene fosse tranquillità. Ecco però che al comparire ieri ed oggi di questi strani sintomi, molto evidenti, e del fattore "candidosi: me la sono presa si o no?" mi sento di nuovo impaurito, piccolo, ed ho paura possa essere qualcosa di pesante. (Ieri mentre camminavo in testa ossessivamente pensavo che da un momento all'altro avrei avuto un infarto.)

La mia corporatura è di circa 1,87 per 86 kg, sono abbastanza robusto, gioco 3 volte a settimana a calcetto e sollevamento pesi in casa.

Vi prego aiutatemi.

[#1]  
Dr. Riccardo Ferrero Leone

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Caro Utente,
è probabile che si sia trattato di una cogestione dovuta proprio all'ingestione repentina di bevande ghiacciate.
Le consiglierei di fare maggiore attenzione (non si tratta di sintomi da candidosi) in generale: anche se ha solo 22 anni ho l'impressione che tenda un pò a 'tirare la corda'.
Per ogni approfondimento si rivolga per una visita al suo medico di fiducia.
Cordialmente.
Dr. Riccardo Ferrero Leone
Omeopatia-Omotossicologia-Nutrizione clinica

[#2] dopo  
Utente
La ringrazio Dr. Leone, ma non comprendo bene cosa voglia dire con 'tirare la corda'.

Comunque ho seguito il suo consiglio, e sono andato dal medico di fiducia il quale non ha riscontrato alcuna anomalia, se non che, lo stato di vertigine che mi prende saltuariamente in questo periodo è da lui riconducibile ad una forma virale che attualmente sta imperversando e che provoca una forma di labirintite.