Utente
Salve, per quanto concerne la complessità ed apparente contraddittorietà degli studi al riguardo, vorrei chiede se in un paziente normopeso ed in buona salute nel caso di colesterolo totale nei limiti (154mg/dL) un valore di colesterolo HDL pari a 50 mg/dL fosse un valore accettabile (si parla di valori consigliabili sup. a 60mg/dL) o se fosse consigliabile aumentarlo in ragione di un adeguamento del regime alimentare. Spero di aver posto il quesito correttamente e ringrazio anticipatamente per la gentile risposta.

[#1]  
Dr. Luano Fattorini

32% attività
20% attualità
16% socialità
LIVORNO (LI)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2012
Prenota una visita specialistica
Direi che è meglio cercare di aumentare il colesterolo HDL, con vari provvedimenti compresa l' attività fisica, anche se il colesterolo totale è nella norma; spesso un basso valore di colesterolemia HDL è più predditivo di un modesto incremento del colesterolo totale.
Comunque bisogna conoscere anche il colesterolo LDL e i Trigliceridi ( a digiuno di almeno 12 ore), e considerare il quadro clinico, la storia clinica (anche dei familiari) , lo stile di vita e i parametri fondamentali del soggetto in esame.
Cordiali saluti.
Dr. Luano Fattorini
dr. Luano Fattorini

[#2] dopo  
Utente
Nel ringraziarla per la cortese risposta Dott. Fattorini, posso solo far presente che i valori dei Trigliceridi sono nella norma (79 mg/dL) e che il colesterolo LDL (dai semplici calcoli della formula di Friedwald) risulta pari a 88,2 mg/dL con un indice di rischio pari a 3,08. Ripeto che il soggetto è in buona salute e normopeso e non c'è nessuna familiarità con il rischio cardiovascolare, mentre lo stile di vita è sedentario con modesta attività aerobica (passeggiate a piedi!). Mi scusi se insisto, ma esiste un regime alimentare che può modificare il valore del colesterolo HDL correlato ad un'azione protettiva? Grazie per la risposta.

[#3]  
Dr. Luano Fattorini

32% attività
20% attualità
16% socialità
LIVORNO (LI)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2012
Occorre evitare la sedentarietà, e fare un'attività fisica regolare, anche camminare ma ogni giorno almeno 30-45 minuti a passo svelto. Ciò è veramente accertato poter aumentare l'HDL.
Per la dieta purtroppo non si può dire molto, comunque si può dire che per aumentare l'HDL con la dieta occorre ridurre i grassi animali e aumentare l' uso di pesce, cavolo, broccoli , noci, frutta secca, olio d'oliva, cereali integrali, fagioli, avena, frutta come mele, arance, pompelmo, bere un bicchiere di vino rosso a pasto, evitare il fumo di sigaretta, evitare l'eccesso di zuccheri e di carboidrati.
Da notare che dopo un calo ponderale recente l'HDL si mantiene un pò su valori bassi.

Comunque il soggetto descritto può stare tranquillo, il valore dell'HDL è accettabile per il fatto di non essere, a quanto mi dice, a rischio cardiovascolare.
Consiglio tuttavia di controllare periodicamente i valori di laboratorio.
Spero di aver risposto alla Sua domanda
Dr. Luano Fattorini
dr. Luano Fattorini

[#4] dopo  
Utente
Perfettamente esaustivo e puntuale. Ringrazio sentitamente.