Utente 123XXX
Buongiorno. Ieri io e la mia ragazza ci siamo accorti che sotto al seno sinistro, nella parte sinistra, si era creato un enorme bozzo (piu' o meno 2 cm di diametro). Inizialmente abbiamo pensato ad un gigante brufolo sotto pelle, ma non ci sono puntini bianchi e non fuoriesce liquido. Si trova ssotto alla mammella, dove appoggia con la pelle. Praticamente esattamente all'alltezza del ferretto del reggiseno (che, ogni volta che lo mette, gli fa cambiare forma schiacciandolo e allungandolo, per poi tornare piu' o meno circolare dopo pochi minuti).

Al tatto e' molto duro. Attorno la pelle e' diventata rossa e il rossore e' esteso soprattutto verso l'alto di 3 cm almeno, senza arrivare al capezzolo. Il seno risulta piu' caldo dell'altro.

Forse si tratta di una cisti (ma possibile che sia spuntata da un giorno all'altro), di una puntura di insetto (ma improbabile visto che zona coperta da reggiseno), di un gigante brufolo sottopelle che deve maturare. Ma abbiamo anche letto (lo sappiamo, Dr. Google non aiuta a stare tranquilli) del IBC. E viste le tempistiche e alcuni dei sintomi siamo allarmati. Il medico di base non rientrera' dalle ferie per almeno un'altra settimana. Se si tratta di IBC una settimana potrebbe fare molta differenza, da quel che abbiamo letto, ma al pronto soccorso ci hanno prospettato almeno 10 ore di attesa vista la non urgenza del caso rispetto ad altri.

Che cosa dobbiamo guardare per capire se sia necessaria una visita privata (e quale??) o sse possiamo riprendere a respirare e attendere senza la tensione che ci sta distruggendo?

[#1]  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Aspetti tranquillamente il suo medico perchè da quanto scrive non c'è nulla di preoccupante.

Ovviamente la visita è indicata per conferma.

Tanti saluti
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#2] dopo  
Utente 123XXX

La ringraziamo per la risposta.

Sabato Elena e' stata in PS dove il medico le ha detto che potrebbe trattarsi di un sintomo di una mastite, nonostante lei non abbia figli e quindi ovviamente non allatti. In questi giorni questo bubbone si e' triplicato e il diametro e' ben piu' grande di un orologio da polso.
Ha iniziato 3 giorni fa con gli antibiotici, ma senza risultati visibili, con eccezione della parte centrale che e' diventata piu' soffice al tatto e che stasera ha spurgato una piccolissima quantita' di liquido denso giallastro misto sangue e poi molto fluido ma sempre giallo+sange.

Ne abbiamo parlato e abbiamo deciso di non forzare la fuoriuscita per non infiammare ulterirormente (anche perche' lei prova un fortisssimo dolore anche solo se quella parte viene sfiorata) e anche perche' la restante parte gonfia sembra avere materiale molto piu' denso e gommoso, che probabilmente non fluirebbe.

Elena, suu prescrizione del medico del PS, ha preso appuntamento per una mammografia che fara' domani
Ma se da un lato la fuoriuscita di liquido ci ha rincuorati, dall'altra tutte le domande sulla familiarita' con tumori non ci fa stare a cuor leggero.

Qualora si tratti di qualcosa di grave sara' visibile dalla mammografia?

La ringraziamo.

[#3]  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Non saprei rispondere alle sue domande senza una visita perchè da quanto scrive sembra più un processo infiammatorio che una patologia sospetta in senso oncologico.

Ci aggiorni se lo desidera.
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com