coxalgia cronica persistente a farmaci

Coxalgia persistente e cronica (due anni) che non passa mai e non mi permette di avere una routine normale. Quando faccio un minimo di sforzo in piú si irradia su tutto il gluteo a volte addirittura nell'anca sinistra ma il dolore cronico è presente nell'anca destra (precisamente davanti vicino all'inguine
Due anni fa feci uno sforzo in palestra alzando troppo la gamba destra e stringendo troppo il gluteo, mi recai in ospedale a causa di un dolore resistente ad antinfiammatori e antidolorifici e mi fecero una flebo che risultó inutile.. durante questi due anni il dolore non è mai svanito completamente, non passa mai ne da seduta, ne da in piedi, feci una risonanza magnetica che evidenzió profili di scoliosi e lordosi lombare inoltre un lieve schiacciamento delle vertebre, l'ortopedico mi consiglió punture di voltaren associate a muscoril in pastiglia ma il dolore non è svanito, mi sono recata da un posturologo che riuscí a farmi passare il dolore per la maggioe parte ma solo per un mese, ogni volta che faccio le scale (tutti i giorni minimo 10 volte visto che abito al terzo piano) .. Ho assunto una scatola di contramal che peró non ha avuto un effetto curativo quindi ovviamente ho smesso di prenderlo.. ora a distanza di 2 anni (ho cambiato medico) il mio nuovo medico mi ha fatto fare un'ecografia inguinale che ha rilevato un linfonodo reattivo di 9mm, i raggi all'anca e bacino che hanno rivelato un'asimmetria del bacino e per un'ultima la risonanza magnetica e questo è l'esito:

Modica disomogeneità del segnale osseo di bacino e capi ossei delle anche, senza evidenza di aspetti francamente riferibili a fenomeni di edema spongioso. Conservati i rapporti articolari coxofemorali; minima falda liquida intrarticolare bilaterale. Si segnala discreta falda liquida in corrispondenza dello scavo pelvico.

Inoltre, ho spesso delle fitte vicino all'appendice e dissenteria.
Visto che, non sono un medico vorrei chiedere a voi una specie di traduzione di quest'ultimo referto della risonanza magnetica perchè io non ho compreso nulla.. cosa sono quelle falde liquide? Infiammazioni? se si, dovute a cosa? che terapia consigliereste?
[#1]
Dr. Mauro Granata Reumatologo, Medico internista 2,2k 89
Per quanto sia possibile valutare senza una visita clinica il testo del referto da lei postato, questo potrebbe far ipotizzare una problematica di tipo infiammatorio. Sospetto più che fondato se consideriamo la durata e le caratteristiche della sintomatologia. Sarà quindi secondo me opportuno un approfondimento specialistico da parte di uno specialista in reumatologia. Il suo medico di medicina generale saprà di certo indirizzarla verso il centro di riferimento della sua città. Cordialità.

Mauro Granata

Sondaggio su informazioni sulla salute, servizi online e Medicitalia.it Partecipa