Fortissimo e pulsante mal di testa improvviso

Buongiorno gentili medici,
e´da ieri che all´improvviso (ero in macchina), mi e´preso un fortissimo e pulsante mal di testa da dietro precisamente,talmente forte che ho preso diversi analgesici senza risultati.Ancora oggi persiste,non cosi´forte come ieri,ma forte.So che a distanza e´difficile fare una Diagnosi,ma cosa potrebbe essere?
Attendo con ansia un vostro parere.
Vi ringrazio in anticipo.
Distinti Saluti.
[#1]
Attivo dal 2007 al 2020
Medico Chirurgo
Gentile Signore,
un mal di testa della intensità che lei riferisce, a localizzazione nucale, resistente ai normali antidolorifici, merita un radipo accesso al P.S.
Per cui ci vada appena possibile.
Mi faccia sapere, se vuole.

Cari saluti,
Dott. Caldarola.
[#2]
dopo
Utente
Utente
Gentile Dr. Caldarola,
grazie per la veloce risposta,
ci andro´il prima possibile,ma vorrei sapere,quali cause potrebbero aver innescato questo forte mal di testa?Devo ammettere che e´da una vita che soffro di mal di testa,sempre allo stesso punto,pensi che anche solo dormendo diritto,voglio dire con la nuca appoggiata sul cuscino mi fa male.
Intanto la ringrazio e la saluto.
[#3]
Attivo dal 2007 al 2020
Medico Chirurgo
Se lei soffre di mal di testa da una vita e ha scritto oggi su MI+ io presumo che il suo mal di testa sia diverso da quello che lei avverte abitualmente.
Soffrire di mal di testa, quale che sia la causa che io non posso valutare a distanza, non esclude che una causa più seria sia in atto.
Quindi, avendo il consulto telematico una finalità prettamente di "indirizzo" le ribadisco il mio consiglio. Se non vuole andare al PS vada almeno a sentire cosa ne pensa il suo curante.
Non tutte le cefalee sono dovute alla "cervicale" o a disfunzioni della occlusione dentale, come alcuni vorrebbero far credere.

Saluti cordiali,
Dr. Caldarola.
[#4]
dopo
Utente
Utente
Gentile Dr. Caldarola,
sono andato oggi dal mio medico,ho detto dei miei sintomi,e dopo mi ha misurato la pressione,dove risultava abbastanza alta 164/105 e mi ha prescritto Ramipril 5mg.Mi ha detto anche di andare in Clinica per fare accertamenti per quanto riguarda il mal di testa.Le ho detto se puo´dipendere dalla pressione questo incessante mal di testa,mi ha risposto puo´essere,ma se il dolore con gli antidolorifici non passa,allora bisogna vedere se sia successo qualcosa.Ecco,vorrei sapere appunto,quali cause possono accadere.
La ringrazio.
Saluti.
[#5]
Attivo dal 2007 al 2020
Medico Chirurgo
Guardi,
il suo curante avrebbe dovuto farle un banale esame neurologico per evidenziare, molto semplicemente, se vi fosse il sospetto di lesioni focali.
Ciò premesso, se lei si porta appresso una pressione così alta da molto tempo, le consiglio di fare indagini che pertengano al cuore e alla testa.
Quindi le ribadisco l'utilità di una RM encefalica con mdc e una Angio RM del circolo arterioso intracranico e di un ecocardiogramma color doppler.
Metterci a dire che cosa potrebbe esserci nella sua testa o che cosa sia successo, come proferito dal suo medico, sarebbe puro esercizio speculativo privo di senso.
Perciò le consiglio di fare gli esami al più presto.
Il Triatec è un eccellente Ace Inibitore, con una imensa quantità di studi clinici sulla protezione d'organo.
Ma ha una farmacocinetica che ne consiglia l'assunzione in due somministrazioni.
Inoltre la dose di 5 mgr mi pare bassina, senza l'associazione con il diuretico.
Pertanto se entro una settimana, periodo in cui potrebbe già avere l'esito degli esami condigliati, la pressione non calasse, o la dose deve essere portata a 10mg/die in due somministrazioni o deve essere aggiunto un secondo antiiipertensivo.
Parli di tutto questo con il suo referente che è il suo curante e se vuole mi faccia sapere.

Saluti cari,
Dott. caldarola.
[#6]
dopo
Utente
Utente
Gentile Dr. Caldarola,
il Medico di famiglia mi ha prescritto il seguente Medicinale
Amitriptilina,dicendomi di prenderlo la sera perche´provoca un po di stanchezza,inoltre mi ha mandato a fare una Risonanza Magnetica al capo.Appena avro´i risultati,glieli faro´presente.
Il dolore,non e´passato assolutamente,anzi e´come se si spostasse prima alla Nuca e adesso anche al centro testa.Devo anche aggiungere che durante il dolore mi si appesantiscono gli occhi.
La ringrazio per la disponibilita´.
Saluti.
[#7]
Attivo dal 2007 al 2020
Medico Chirurgo
Sinceramente, in tutta onestà, non vedo che ruolo giochi l'Amitriptilina, che è un vecchio triciclico antidepressivo, in una cefalea di cui non si è ancora posta una diagnosi. Magari se lo faccia spiegare, è nel suo diritto.
Ma tant'è: le prescrizioni del curante vanno sempre osservate.
Faccia la RM con mdc al più presto e con angio RM del circolo arterioso intracranico.E' un unico esame.

A presto, dunque.

Cari saluti,
Dott. Caldarola.
[#8]
dopo
Utente
Utente
ok Dott. Caldarola,l´appuntamento e´per sabato,appena mi danno i risultati glieli faro´sapere immediatamente.
Grazie per la disponibilita´
Saluti
[#9]
Attivo dal 2007 al 2020
Medico Chirurgo
Ricambiati.
Dott. Caldarola.
[#10]
dopo
Utente
Utente
Dott. Caldarola buonasera,
allora proprio oggi ho fatto la Risonanza Magnetica,il Radiologo mi ha detto dopo visto gli esami sul PC,che alla testa non c´e´assolutamente niente,non ci sono lesioni o altro,ed e´tutto a posto.(Mi ha dato anche il CD)
Gli ho chiesto un suo parere del continuo dei dolori,mi ha risposto per quanto riguarda gli esami alla testa non c´e´ niente,e che io sono solo un Radiologo,e che mi devo rivolgere al mio Curante,dove lui decidera´il da farsi.Ho notato dagli esami del sangue che la Glicemia e´alta,non e´che dipende da quello?
Ultimamente ho gli occhi appesantiti e da lontano vedo non a fuoco.
Aspetto un vostro parere.
La ringrazio per tutto.
Saluti.
[#11]
Attivo dal 2007 al 2020
Medico Chirurgo
Meglio così!
La sua ipertensione arteriosa è sotto controllo? Perchè può essere causa di mal di testa.
Si ricordi che deve essere portata a target, cioè a 120/70 mmhg per ridurre realmente il rischio cardio - cerebro vascolare.
Ora che ha fugato il dubbio di patologie encefaliche, escluda gli effetti di una ipertensione arteriosa, probabilmente trascurata per molti anni, con un Ecocardiogramma color doppler, un Holter ECG/24h e un test da sforzo massimale al cicloergometro o al tapis roulant per valutare se ci siano segmi di ischemia cardiaca inducibile.
Utile anche una visita oculistica con esame del "fundus oculi" per valutare a livello retinico gli eventuali danni dell'ipertensione arteriosa e contribuire alla sua stadiazione.
Ne parli con il Curante e faccia sapere se vuole.

Buona domenica,
Dott. Caldarola.

Sondaggio su informazioni sulla salute, servizi online e Medicitalia.it Partecipa